Scuola e lavoro: il 58% degli studenti vuole una formazione più pratica ed efficace

Gli studenti italiani vogliono una formazione di carattere più pratico, utile per la ricerca di un lavoro e la conseguente affermazione professionale. E’ questo quanto emerge dalle indagini condotte

Le esigenze del mondo del lavoro cambiano in continuazione, così come mutano anche le esigenze stesse degli studenti e dei giovani che un giorno si troveranno a dover fare il loro debutto nel mercato del lavoro. Il 58% degli studenti ritiene assolutamente necessaria una formazione più pratica, in grado di dare loro conoscenze concrete e soprattutto competenze utili per il lavoro.  Ecco i risultati di una recente indagine condotta dalla Nestlé.


Lavoro

Studenti, professori e genitori vogliono una formazione più pratica

Generalmente gli studenti sono soddisfatti del sistema scolastico, tuttavia, il 58% di loro ritiene assolutamente indispensabile, per trovare lavoro, ricevere una formazione di carattere molto più pratico. Infatti, l’attuale sistema formativo è considerato da molti troppo teorico e statico, insomma poco adatto alle esigenze e bisogni del mondo del lavoro stesso. Una recente indagine condotta dalla Nestlé, denominata “Giovani a Lavoro”, presentata in occasione dell’incontro “La scuola prepara al lavoro. Vero o falso? Ecco cosa ne pensano gli italiani”, ci ha fornito interessanti notizie riguardo la percezione della qualità formativa offerta dalla scuola italiana.

L’indagine è stata condotta su un campione di 800 studenti, con età compresa tra i 17 e 18 anni, 200 genitori e 100 professori. Per il 58% degli studenti intervistati, oggi serve una formazione più pratica, fatta di molti più laboratori ed anche simulazioni lavorative svolte in aula. Dello stesso parere genitori ed insegnanti. Si tratta di un’esigenza particolarmente avvertita soprattutto dagli studenti, che non si sentono pronti ad affrontare il mondo del lavoro con la loro attuale formazione.

Alternanza Scuola Lavoro, una valida alternativa di carattere pratico

I percorsi di Alternanza Scuola Lavoro risultano essere davvero importanti, in quanto rappresentano qualcosa di realmente pratico, in grado di mettere in contatto le aziende con i giovani studenti. Si tratta della prima realtà, che fa da ponte tra la scuola ed il lavoro, andando a coinvolgere fino ad ora circa il 62% degli studenti. Tuttavia, altri interessanti e soprattutto utili strumenti di collegamento tra la scuola ed il mondo lavorativo sono: incontri in aula con veri professionisti, le varie visite in azienda, in grado di far conoscere la vita che si respira in un’azienda, ed ancora, da non dimenticare sono gli stage curriculari.

I percorsi di Alternanza Scuola Lavoro stanno funzionando davvero bene, infatti nella maggior parte dei casi, i ragazzi sono stati affiancati in maniera efficace e per tutto il periodo del percorso, da tutor specializzati, andando a conoscere la vita aziendale, le varie mansioni, il lavoro che viene svolto ecc. Il 29% dei ragazzi intervistati ha confermato di aver svolto lavori poco formativi anche se gratificanti, come ad esempio accoglienza alla reception ed inserimento dati (13%).

Investire nella formazione per trovare lavoro in maniera facile

Risulta abbastanza evidente come investire in una formazione, in grado di comunicare con il mondo del lavoro, diventa davvero importante per costruire la società del futuro. Lo stesso Giacomo Piantoni, direttore risorse umane di Nestlé della divisione italiana del gruppo, sostiene come i giovani di oggi rappresentano il futuro nel Paese. Proprio per questo motivo, il Gruppo dal 2013 investe sul programma Nestlé Needs Youth, con lo scopo primario di contrastare la disoccupazione giovanile. Nel 2014 il Gruppo ha assunto circa 1.600 dipendenti under 30 e coinvolto 6 mila studenti in vari programmi di Alternanza Scuola Lavoro, andando a svolgere dei veri e propri tirocini di qualità, efficaci e studiati nei minimi dettagli. I ragazzi sono sempre seguiti da tutor, che li affiancano nei lavori di gruppo ed in generale in tutte le attività svolte.

Insomma dei programmi ben strutturati possono davvero rendere migliore la formazione ed il sistema scolastico italiano, ormai troppo ancorato alla parte teorica e poco aperto alla parte pratica, quella di cui gli studenti hanno davvero bisogno per investire il loro futuro verso la miglior strada possibile.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro