Home » News Lavoro » formazione e corsi

Stage all’estero con il Progetto Marco Polo: come partecipare

Nuovi ed interessanti stage all’estero con il Progetto Marco Polo. Ecco di cosa si tratta e come poter partecipare alla selezione entro il 30 dicembre 2022

Condividi questo bel contenuto


Ci sono interessanti opportunità di stage all’estero per neo diplomati ed apprendisti. Stiamo parlando del Progetto Marco Polo che offre a tanti giovani la possibilità di fare un’esperienza di vita all’estero attraverso l’attivazione di svariati tirocini formativi. Vediamo di cosa si tratta e come partecipare alla selezione.

Stage con il Progetto Marco Polo

Investire sulla crescita professionale

Opportunità di stage all’estero per tanti giovani desiderosi di iniziare una nuova esperienza fuori casa. Euroform RFS uno tra i più importanti enti di formazione ha riaperto i termini per poter presentare le candidature per i tirocini previsti dal Progetto Marco Polo. Si tratta di stage formativi da svolgersi in Europa, aperti a neo diplomati, neo qualificati ed apprendisti. A disposizione 70 posti tra Lituania, Grecia, Irlanda, Spagna e Polonia. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è stato fissato al 30 dicembre 2022, mentre le partenze sono previste durante tutto il 2022 ed oltre. I candidati saranno selezionati attraverso la procedura a sportello e l’assegnazione degli stage avverrà fino ad esaurimento dei posti disponibili. Ricordiamo che la durata del percorso formativo è di 94 giorni in cui sarà possibile mettersi alla prova ed affrontare nuove sfide.

I destinatari degli stage

I destinatari del bando per poter accedere ai tirocini sono:

  • neo qualificati, ossia i giovani in possesso di una qualifica ottenuta tramite corso di formazione professionale da non oltre 12 mesi prima della partenza per lo stage;
  • neo diplomati in possesso di un diploma di scuola superiore di secondo grado, conseguito non più di 12 mesi prima della partenza;
  • giovani allievi di qualsiasi centro di formazione professionale;
  • apprendisti in corso o che abbiano completato il percorso da non più di 12 mesi prima della partenza.

Sono questi i destinatari dei tirocini previsti dal Progetto Marco Polo.

I requisiti preferenziali per accedere agli stage

Quali sono esattamente i requisiti preferenziali per poter accedere agli stage? Prima di tutto è consigliabile avere una minima conoscenza della lingua utilizzata nel paese di destinazione. In secondo luogo è utile avere delle buone capacità di comunicazione e gestione dei rapporti interpersonali, ottimo spirito di adattamento, grande motivazione verso nuove esperienze all’estero, flessibilità, consapevolezza delle proprie aspettative sia personali che professionali.

Le attività previste dai tirocini

I tirocinanti prima di partire prenderanno parte ad un percorso di formazione che tra le tante cose prevede un corso di lingua e differenti seminari sui settori di riferimento degli stage. Non è tutto perché per i selezionati sono previsti anche dei veri e propri percorsi di accompagnamento ed orientamento sia individuali che di gruppo, il tutto finalizzato alla scelta del miglior programma di stage a cui poter prendere parte. Si tratta di attività formative che potranno essere svolte sia in aula che a distanza. Una volta arrivati nel paese ospitante, i tirocinanti svolgeranno un periodo di 94 giorni di formazione ed esperienza lavorativa, il tutto in linea con il proprio background formativo e professionale. Ricordiamo che il Progetto Marco Polo finanzia la copertura di varie spese come:

  • viaggio di andata e ritorno per le tratte internazionali;
  • alloggio;
  • contributo per le spese relative al vitto e trasporti locali;
  • assicurazione su eventuali infortuni sul lavoro e responsabilità Civile, per tutto il periodo di permanenza all’estero;
  • tutte le spese relative l’attività di preparazione e quella logistica;
  • tutoring ed assistenza nel paese ospitante;
  • riconoscimento stage e certificazione.

Gli attestati rilasciati a fine percorso formativo

Agli stagisti che porteranno a termine l’intero percorso formativo e sosterranno la prova di validazione delle competenze, saranno rilasciati i seguenti attestati:

  • Europass Mobility;
  • Certificazione delle Competenze acquisite;
  • certificazione rilasciata dall’azienda ospitante.

Ed ancora, le varie attività di formazione svolte durante il periodo di permanenza all’estero sono riconosciute per il conseguimento della qualifica professionale di riferimento (ECVET).

Come candidarsi agli stage

Per poter prendere parte al Progetto Marco Polo bisogna candidarsi solo ed esclusivamente con la presentazione del modulo di domanda compilato in tutti i suoi campi. Questo si trova sul sito di Euroform RFS dove è possibile avere tutte le informazioni necessarie e consultare il bando. La data ultima per l’invio della domanda di partecipazione è stato fissato al giorno 30 dicembre 2022. Un’occasione davvero ghiotta da non farsi scappare, soprattutto se siete giovani volenterosi di nuove avventure e sfide formativo-professionali all’estero.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro

Condividi questo bel contenuto