Come trasformare uno stage in un lavoro fisso

Alcuni consigli che ti aiuteranno a farti notate per trasformare il tuo stage in un lavoro fisso. Ecco cosa fare e come comportarsi

Non è facile venire presi per uno stage nell’odierno mondo del lavoro. Ma quando succede è ancora più difficile trasformare lo stage in un lavoro fisso. La competizione è tanta e comunque e non è sempre detto ci sia bisogno di una nuova risorsa in azienda. Questi 5 trucchi non ti garantiranno l’assunzione, perché le variabili in gioco sono moltissime, come abbiamo appena detto, ma sicuramente ti daranno una mano a trasformare il tuo stage in un lavoro a posto fisso, qualora ce ne fossero i presupposti.


Lo stage come occasione di crescita

selezionatori colloquio

Lo stage rappresenta un’occasione di crescita, non solo dal punto di vista della formazione, dell’acquisizione di conoscenze e competenze spendibili nel mondo del lavoro, ma anche da un punto di vista personale. Soprattutto i giovani a fine studi, si cimentano in questa essenziale esperienza che gli consente di imparare sul campo, mettendosi alla prova e vivendo in prima persona la vita aziendale. Tuttavia, nonostante ciò, sono poche le persone che riescono a farsi assumere a fine stage.

Il perché è complesso, in quanto entrano in gioco tante dinamiche e spesso l’azienda non ha realmente bisogno di una nuova figura professionale. Una delle tante domande nella mente di uno stagista: come fare a trasformare quella esperienza in un lavoro fisso? Come farsi assumere a fine stage? Ecco alcuni consigli che potranno esserti utili, dandoti delle possibilità in più per ottenere il posto di lavoro. Si tratta di pure indicazioni che non ti garantiscono al 100% l’assunzione, ma ti faranno notare e fare bella figura in azienda, aumentando le occasioni di assunzione.

Mostra la tua voglia di imparare durante lo stage

Mostra continuamente all’azienda la tua voglia di imparare, di metterti in gioco, di accettare vari incarichi senza alcun problema o timore. La curiosità e la dinamicità sono due qualità sempre apprezzate dalle aziende di tutto il mondo, proprio perché possono dare un valore aggiuntivo agli affari. Fai domande, chiedi consigli ai tuoi colleghi, prendi continuamente appunti, osserva le dinamiche aziendali, cattura tutte le informazioni possibili.

Socializza con i colleghi e diventa parte dell’azienda

Non essere musone, non isolarti, non cercare sempre di lavorare da solo. Al contrario è molto importante fare rete, crearsi delle conoscenze all’interno dell’azienda, partecipare ai meeting e magari anche a qualche cena di lavoro. Ricordati che lo stage è l’occasione perfetta per incrementare ed allargare il tuo giro di conoscenze. Avere dei colleghi dalla tua parte ti aiuterà sempre. Inoltre se il capo ti vede come una persona positiva, solare, socievole e predisposta al lavoro di gruppo avrà sicuramente un occhio di riguardo per te.

Mostra la tua professionalità e serietà

Anche in uno stage la serietà e soprattutto la professionalità è indispensabile. Accetta tutti gli incarichi che ti vengono assegnati, portandoli a termine entro le date di scadenza prefissate. Dai il meglio di te stesso in ogni momento, svolgendo il tuo lavoro nel migliore dei modi. Fatti vedere interessato non solo alla tue esperienza di stage, ma anche all’azienda, agli affari, a come incrementare le potenzialità della realtà professionale in cui ti trovi immerso. A tal proposito potresti avanzare delle idee e fare proposte senza però disprezzare il lavoro dei tuoi colleghi e dei superiori. Il tuo deve essere un supporto, senza diventare presuntuoso cercando di scavalcare tutto e tutti.

Arriva sempre in anticipo agli appuntamenti

Altra regola che vale non solo per gli stage, ma anche per i futuri incarichi professionali è quella della puntualità. Mai arrivare in ritardo, in quanto denota una tua mancanza di rispetto verso gli altri e la poca considerazione nei confronti dell’azienda. Sarebbe indicato arrivare sempre qualche minuto in anticipo sia la mattina quando entri in ufficio, sia durante i vari meeting aziendali.

Sii umile ma anche sicuro di te

Essere umile, gentile e rispettoso è davvero importante, perché ti permette di creare una buona rete di contatti intorno a te. In questo modo potrai lavorare e portare a termine il tuo stage in un ambiente tranquillo, sereno, senza astio o competizione con i colleghi. Cerca di evitare inutili lamentele, anche quando si parla di paga. Accetta tutto in maniera rispettosa, ringrazia colleghi e dirigenti per l’occasione che ti stanno offrendo. A fine stage manifesta la tua voglia di rimanere in azienda e condividi con gli altri le belle emozioni che hai vissuto durante questa esperienza.

Essere assunti dopo lo stage: il sogno di tanti

Per tanti giovani, terminare il percorso di studi e trovarsi a dover fare il debutto nel mondo del lavoro non è semplice. La reazione più comune è quella di sentirsi come un “pesce fuor d’acqua”. Sicuramente il mondo del lavoro è differente da quello scolastico e formativo, dunque sentirsi un po’ spaesati è del tutto normale e comprensibile. Trasformare il proprio stage in un lavoro fisso è il sogno di tanti, soprattutto se questa esperienza è stata svolta in una realtà aziendale in cui ci si è sentiti come parte di una grande famiglia. I consigli sopra elencati non ti possono garantire l’assunzione sicura, tuttavia ti potranno fornire maggiori opportunità e chance che non sono da sottovalutare. L’importante è non arrendersi mai, soprattutto davanti le prime difficoltà e problematiche. Queste purtroppo non mancheranno mai sia nella vita personale che in quella professionale. Devi imparare a gestire i problemi ed andare avanti.

Cosa fare se l’azienda non ti assume?

Alcuni stagisti riescono a farsi assumere, altri purtroppo no. Spesso le aziende non hanno bisogno di personale e dunque, inevitabilmente ti manderanno a casa. Non devi disperare se rientri in questa categoria. Cerca di mantenere la tua positività, la voglia di fare e di continuare a lottare per un posto di lavoro. Resta in buoni rapporti con l’azienda che ti ha ospitato, con i dirigenti ed i colleghi. Fatti sentire di tanto in tanto, ma senza assillare e senza essere troppo invadente. In questo modo non solo farai una bella figura con gli altri, ma avrai anche la possibilità di essere informato in tempo reale su eventuali posizioni che si apriranno. Se hai costruito una solida rete di contatti ed amicizie, potresti essere la prima persona a cui l’azienda penserà nel caso in cui si apriranno nuove posizioni con altrettante opportunità di lavoro. Farsi dei nemici sul posto di lavoro e durante uno stage non ti porterà a nulla di buono, dunque è meglio lavorare ed investire su una buona rete di conoscenze, perché potranno sempre esserti utili, anche in futuro.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

CATEGORIES
Share This

Commenti