Home » News Lavoro » lavoro e occupazione

Cambiare lavoro: quando la scelta diventa necessaria? Segnali da non sottovalutare

Cambiare lavoro spesso diventa una scelta da dover fare per salvaguardare il proprio benessere psico-fisico. Ecco alcuni segnali da tenere in considerazione e come rimettersi in gioco

Condividi questo bel contenuto


Cambiare lavoro è una scelta importante che molte persone prima o poi si trovano a dover fare. Iniziare una nuova carriera professionale lasciandosi alle spalle la vecchia, può essere guidata da fattori personali oppure può essere la conseguenza di un licenziamento. Ad ogni modo, ci sono dei segnali da dover tenere in considerazione che vi faranno capire il momento in cui cercare una nuova occupazione sarà necessario per il vostro benessere psico-fisico.

Cambiare lavoro: una decisione di grande importanza

Decidere di cambiare lavoro mettendosi alla ricerca di una nuova professione è una decisione di notevole importanza da non prendere sottogamba. I motivi che vi potrebbero portare a maturare questa idea possono essere svariati. Ad esempio, nel caso in cui ci sia un licenziamento di mezzo, ovviamente sarete nelle condizioni di dover trovare un lavoro per poter vivere e portare uno stipendio a casa. Altre volte potreste essere voi a volervi licenziare, perché il lavoro che svolgete non vi appaga, non vi soddisfa ed è causa di stress e generale malessere interiore. Ed ancora, si può decidere di cambiare attività a causa di una certa incompatibilità con l’ambiente di lavoro, oppure perché non ci sono prospettive di crescita professionale. Anche lo stipendio ha un peso notevole, se questo è basso o comunque non adeguato alle mansioni effettivamente svolte, può essere la causa che vi spinge a guardarvi intorno, alla ricerca di un altro impiego. Si tratta comunque di un momento cruciale, da affrontare al meglio, senza lasciare nulla al caso.

Cambiare lavoro: i segnali da prendere in considerazione

Spesso arriva un momento nella vita in cui per varie ragioni si è portati a voler cambiare il proprio lavoro. Quando recarsi in ufficio diventa un peso, con tanto di stress e di malessere interiore, la scelta di trovare una nuova occupazione diventa necessaria. Ecco alcuni segnali che vi faranno capire quando cambiare lavoro.

  • Giornate che sembrano non finire mai: se in ufficio vi sentite insofferenti, le giornate sembrano non passare mai, non fate altro che guardare l’orologio ogni 10 minuti, ebbene questo non è certo un buon segnale, c’è qualcosa che non va. Forse non vi trovate nel posto giusto, non siete a vostro agio, non vi sentite stimolati. Un lavoro appagante non dovrebbe pesare e dovrebbe far scorrere il tempo velocemente.
  • Sensazione di insoddisfazione: andare a lavorare controvoglia e senza il minimo stimolo può diventare abbastanza pesante. Spesso il senso di insoddisfazione sul posto di lavoro impatta in maniera negativa anche sulla vita privata, portandovi ad un generale senso di malessere interiore, che si manifesta in ogni momento delle giornata. Essere stimolati ed anche valorizzati rappresenta un fattore indispensabile, che vi spinge a dare il meglio di voi stessi.
  • Stanchezza psicologica e malumore: svolgere un lavoro poco appagante e stimolante vi porta a maturare un generale malessere psichico con un pessimo umore che vi portate dietro anche fuori dall’ufficio. Ricordatevi che prima di qualsiasi cosa, la salvaguardia del benessere psico-fisico è importantissima. Per questo quando incominciate a non stare bene a lavoro, forse è meglio prendere in seria considerazione l’idea di cambiare professione.
  • Ambiente di lavoro non soddisfacente: una realtà dinamica, stimolante, aperta e giovanile è importantissima per creare le basi di un eccellente ambiente di lavoro. Se tutto questo viene a mancare, si creano delle condizioni non ottimali, che possono portare i dipendenti a non sentirsi a proprio agio e di conseguenza a lavorare male.
  • Stipendio non adeguato: la paga è importante. Se il vostro capo non vi retribuisce abbastanza, non ci sono possibilità concrete di una crescita professionale è bene iniziare a prendere seriamente in considerazione l’idea di cambiare. Uno stipendio poco adeguato è infatti uno dei fattori di malessere lavorativo che spinge le persone a cambiare professione.

Questi sono alcuni dei più comuni segnali da non sottovalutare, dimostrazione lampante di un certo malessere e malcontento professionale.

Dare le dimissioni

Una volta appurato che cambiare professione è la cosa giusta da fare, non vi resta che presentare le dimissioni. Anche in questo caso si tratta di un passaggio particolarmente delicato. La prima cosa da fare è quella di parlare con il vostro superiore, spiegando la situazione e manifestando la voglia di andare via, ma senza portare rancore nei confronti di nessuno. E’ bene cercare sempre e comunque di mantenere buoni rapporti con l’intero ambiente lavorativo, anche quando si sta per andare via. Sarebbe inoltre opportuno portate a termine i lavori avviati rispettando le varie scadenze, anche se effettivamente lascerete quell’impiego. Ora che avete presentato le dimissioni ed avviato l’iter burocratico, vi sentirete sicuramente meglio, più liberi e con un peso in meno. Tuttavia adesso ci si avvia ad un altro significativo step, ossia la ricerca di una nuova occupazione.

Rimettersi in gioco

Pronti per rimettervi in gioco? Ora si apre un’altra fase delicata e di grande importanza. Se avete lasciato la vostra vecchia professione dopo averne trovata una nuova, non vi resta che buttarvi in questa nuova esperienza, animati da tanta voglia di fare e di mettervi in gioco. Nel caso in cui non avete già trovato un nuovo lavoro, inizia la ricerca attiva di una nuova occupazione. Ricordatevi di aggiornare sempre il vostro Cv ma anche di iscrivervi a portali o gruppi che vi possano aiutare in questa importante ricerca. Affrontate la vita sempre al meglio e non rinchiudetevi in professioni che non vi appagano totalmente, alcune volte per salvaguardare il proprio benessere è necessario avere il coraggio di fare delle scelte precise e di rimettersi in gioco.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro

Condividi questo bel contenuto