Corsi di laurea: quali sono i più gettonati in Italia? Le università più amate dagli studenti

Economia, Ingegneria e corsi di laurea scientifici tra i più gettonati dagli studenti. Aumentano gli iscritti alle università telematiche e gli stranieri che scelgono di venire a studiare in Italia

Il percorso di studi è davvero importante per gli studenti ed i giovani in generale. Si tratta di un’esperienza di vita oltre che di formazione. Negli ultimi tempi è aumentato notevolmente il numero dei corsi di laurea in Italia, con determinate facoltà che vanno per la maggiore e sono preferite da molti studenti. Qui di seguito faremo un resoconto generale di quelle che sono le tendenze nel mondo universitario, le scelte degli studenti, le facoltà più gettonate e le esigenze del mondo del lavoro.


Corsi di laurea

Corsi di laurea, uno step molto importante nella vita di uno studente

Iscriversi ad uno dei tanti corsi di laurea presenti è un passo molto importante nella vita di tutti i giovani. Si tratta oltre che di una scelta che incide notevolmente sul progetto di vita professionale, anche di una vera e propria esperienza di vita, che spesso porta ragazzi e ragazze ad uscire di casa, trasferirsi in diverse città ed incominciare una vita più indipendente. Nel corso degli anni, sono sorti su tutto il territorio nazionale diversi corsi di laurea, ognuno con caratteristiche diverse. Insomma, oggi i ragazzi che finiscono le scuole superiori hanno un’ampia scelta universitaria, sia in termini di corsi, sia in termini di strutture. Ed ancora, secondo gli ultimi dati, sono sempre di più i giovani che scelgono nuovi corsi di laurea, invece dei classici che hanno dominato il mondo universitario di qualche anno fa.

I corsi di laurea preferiti dagli studenti

Il Ministero dell’Istruzione ha fornito interessanti dati, sui corsi di laurea più gettonati tra gli studenti in Italia. Lo scorso anno scolastico, il maggior numero di iscrizioni si sono avute ad Economia, che ha contato 46 mila iscritti, a seguire la facoltà di Ingegneria industriale e dell’informazione con 38 mila nuovi iscritti. Non sono mancate neanche le iscrizioni alle facoltà di carattere scientifico, con 34 mila iscritti, mentre le iscrizioni presso le facoltà medico e socio-sanitario sono state 32 mila.

Tuttavia, la situazione è cambiata nel corso degli anni, infatti, circa dieci anni fa, a detenere il podio del maggior numero di iscritti era la facoltà di Giurisprudenza oltre che di Architettura. Per essere più precisi, nell’anno accademico 2010/2011, il numero degli iscritti a Giurisprudenza è calato del 35%, mentre in Architettura il crollo delle iscrizioni è stato del 50%. Spostando la nostra attenzione sulle matricole, la maggior parte delle iscrizioni si hanno presso La Sapienza di Roma, con 16 mila nuovi studenti, seguita dall’Università di Bologna e la Federico II di Napoli, con un totale di 13 mila matricole.

I migliori corsi di laurea e facoltà secondo il mercato del lavoro

Le università ed il mercato del lavoro devono essere in grado di comunicare tra di loro, in modo da garantire una formazione che realmente possa soddisfare le esigenze del mercato lavorativo. Secondo i dati forniti da Almalaurea, possono scoprire interessanti informazioni riguardanti il tasso di occupazione e la retribuzione netta a 5 anni dal conseguimento del titolo di studio, per quanto riguarda i laureati magistrali dell’anno 2013. Con un tasso di occupazione pari al 92% ed una retribuzione di quasi 1.800 euro al mese, i più remunerati sono proprio gli ingegneri. I laureati in Economia e Statistica, vantano uno stipendio mensile di 1.580 euro, mentre a seguire troviamo i laureati nel settore medico/sanitario con uno stipendio mensile di 1.500 euro e relativo tasso di occupazione pari al 89%.

Il successo delle università telematiche

Un dato molto interessante riguarda le nuove università telematiche. Nel corso degli ultimi anni, queste hanno avuto un grande successo tra gli studenti, che spesso le hanno preferite alle classiche università a cui siamo abituati. Al primo posto troviamo la nota Università online Pegaso, che è stata inclusa tra i principali 20 atenei in Italia. Stando ai dati, dal 2010 al 2019 si è registrato un aumento del 547% degli iscritti a questa università, passando complessivamente sa 897 a 5.807 di iscritti. Tra le altre università telematiche di notevole interesse, troviamo anche Novedrate e-Campus con i suoi 1.256 nuovi iscritti e Roma Unicusano con 1.505 nuovi studenti.

Ed ancora, nel corso dell’anno accademico 2018/19 è aumentato anche il numero di studenti stranieri presso le università italiane. In tutto sono stati 15 mila provenienti soprattutto da Romania, Albania, Cina e Marocco. Anche in questo caso, i corsi di laurea preferiti da questi studenti sono stati: Economia, Medicina ed Ingegneria.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro