Diventare orologiaio: formazione, requisiti ed opportunità lavorative

Una guida sul mestiere dell’orologiaio: di cosa si occupa, come diventarlo e quali sono le opportunità lavorative

Il mestiere di orologiaio, dopo un periodo di sottovalutazione della professione, sta ritornando in auge. L’orologiaio è un tecnico, un professionista il cui lavoro è legato alla micromeccanica e alla meccanica di precisione; egli è anche un esperto in carriera, aperto alle esigenze del mercato. I servizi resi da un orologiaio sono piuttosto preziosi, spesso difficilmente reperibili per la mancanza di esperti e di professionisti in questo settore. Le opportunità sono buone, considerando che la durata media di un orologio di ottima fattura è di circa venti anni, stimando che almeno ogni due anni l’orologio ha bisogno di manutenzione, dovremo ricorrere a questo esperto, almeno quattro cinque volte nell’arco della durata media di un orologio.


Di cosa si occupa l’orologiaio

Ma l’orologiaio non si occupa solo di vendere o riparare orologi. Può essere anche restauratore di orologi d’epoca, sostituendo o reperendo pezzi antichi e non più reperibili; ripara e vende, inoltre, sveglie, orologi da parete, a pendolo, orologi elettronici con oscillatori meccanici o a cristalli, cronografi, orologi al quarzo con circuiti integrati, orologi elettrici così come le moderne tecnologie degli orologi radiocomandati. Egli opera attraverso la diagnosi del guasto, sostituendo le parti danneggiate, lubrificando i meccanismi e sostituendo le pile scariche. Il suo lavoro è frutto di una grande precisione e di conoscenze di micromeccanica.

Diventare orologiaio

L’orologiaio deve avere doti di pazienza, mano ferma e un’ampia conoscenza dell’elettronica. La sua attività si può svolgere in negozi o laboratori e si tratta di un mestiere alla continua ricerca di specialisti. Fare l’orologiaio significa anche avere a che fare con molti professionisti che ruotano intorno al settore, come:

  • orafi,
  • gioiellieri,
  • pellettieri,
  • designer ed esperti di moda,
  • ingegneri,
  • commercianti all’ingrosso e al dettaglio.

Gli auspici per il futuro e la richiesta di esperti nel settore sono in crescita, soprattutto grazie alle scuole specializzate che hanno con gli anni, attivato corsi sempre più specifici e tecnici per la formazione di tecnici di alto livello e specializzazione.

Formazione per diventare orologiaio

In questo campo, visto il continuo evolversi delle tecnologie, è fondamentale aggiornarsi spesso ed essere preparati a tutte le novità. La formazione di un orologiaio comprende varie materie e settori, tra cui:

  • Formazione in azienda
  • Protezione sul lavoro e prevenzione degli infortuni, protezione ambiente
  • Disegno tecnico
  • Scienza dei materiali
  • Attrezzatura per orologiai e materiali
  • Costruzione e funzione degli orologi meccanici, elettrici e al quarzo
  • Lavorazione degli materiali e tecniche
  • Tornire e forare con il tornio da orologiaio
  • Molatura degli attrezzi
  • Cura e manutenzione dell’ attrezzatura
  • Macchinari e apparecchi per la misurazione
  • Smontaggio e rimontaggio di orologi meccanici, elettrici ed elettronici della piccola e grande orologeria
  • Ricerca e montaggio di parti di ricambio
  • Produzione e aggiustamento delle parti della messa all’ora
  • Montaggio, aggiustamento e correzioni di bilancieri e scappamenti
  • Tipologie, caratteristiche e utilizzo di strumenti di misura
  • Controllo di componenti elettrici e elettronici
  • Montaggio di movimenti completi in cassa.
orologio

Quali sono i requisiti per intraprendere la professione di orologiaio

I requisiti fondamentali per intraprendere la professione di orologiaio sono:

  • conoscenze approfondite sull’evoluzione storica del prodotto e su materiali e meccanica applicata all’orologeria dell’epoca di fabbricazione;
  • competenze relative alla tipologia e alla costruzione di orologi antichi;
  • conoscenze di matematica applicata all’orologeria, conoscenza della tecnologia dei materiali di settore, della tipologia dei meccanismi, dei macchinari e degli attrezzi di lavoro;
  • buona attitudine al lavoro autonomo, ottima vista e poca sudorazione delle mani;
  • doti di calma, pazienza, buona memoria visiva, passione per la micromeccanica e per la meccanica di precisione.

Sbocchi lavorativi dell’orologiaio

Riguardo agli sbocchi professionali, un orologiaio può lavorare in ditte di piccole dimensioni dove probabilmente riparerà orologi di diverse marche, oppure in grandi aziende dove si potrà specializzare sul tipo di orologi prodotti dall’azienda stessa.

Il mestiere di orologiaio prevede anche la possibilità di mettersi in proprio all’interno di botteghe artigiane o centri di assistenza o di fornitura. Per mettersi i proprio, servono almeno tre anni di pratica e un investimento contenuto che comprenda l’arredo dei locali, il fitto, l’acquisto delle attrezzature di lavoro e gli adempimenti burocratici, come l’aprire la Partita Iva, e la registrazione al Registro delle imprese artigiane presso la Camera di commercio della propria Provincia.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

 

 

 

 

CATEGORIES
Share This

Commenti