La cultura aziendale come Logos del successo delle organizzazioni

In quest’articolo esamino l’importanza della cultura aziendale , quali risvolti ha sul successo delle organizzazioni ed individuo le best practice per la creazione di una cultura organizzativa.

Quando si parla di successo di un’azienda, sempre più spesso si considera fattore determinante per il risultato la cultura organizzativa o aziendale; spesso, su quest’argomento mi è capitato di ascoltare diverse discussioni ed ho avuto la netta sensazione che ci fosse parecchia confusione al riguardo.

La cultura aziendale è un tema attuale e molto discusso perché rappresenta un fenomeno concreto e non, come erroneamente ritenuto dai più, astratto. Infatti, essa è strettamente correlata alla brand identity, alla mission, alla vision, ai valori ed agli obiettivi aziendali.

Definizione di cultura

cultura aziendale

In generale con il termine cultura si indica:

L’insieme delle cognizioni intellettuali che una persona ha acquisito attraverso lo studio e l’esperienza, rielaborandole con un personale e profondo ripensamento così da convertire le nozioni da semplice erudizione in elemento costitutivo della sua personalità morale, della sua spiritualità e del suo gusto estetico.” (cit. Treccani)

Il concetto di cultura è, come si legge, ben diverso da quello di istruzione e contrariamente a quanto si crede, ad una adeguata istruzione non corrisponde automaticamente una buona cultura,

Definizione di cultura organizzativa

La cultura aziendale è, come affermato da E.H. Schein negli anni Ottanta:

“La cultura organizzativa è l’insieme coerente di assunti fondamentali che un certo gruppo ha inventato, scoperto o sviluppato mentre imparava ad affrontare i problemi legati al suo adattamento esterno o alla sua integrazione interna, e che hanno funzionato in modo tale da essere considerati validi e quindi degni di essere insegnati ai nuovi membri come il modo corretto di percepire, pensare e sentire in relazione a tali problemi.” (cit. wikipedia)

Appare chiara dunque la relazione tra cultura e cultura organizzativa soprattutto nella misura in cui le informazioni cognitive vengono elaborate ed adattate al contesto di riferimento in cui si opera.

Perché è così importante la cultura aziendale?

Negli individui, soprattutto nelle nuove generazioni, è molto forte il desiderio di trovare il proprio posto nel mondo ed avere uno scopo nella vita. Non ci si accontenta più di trovare un lavoro per sostenersi ma, è forte la ricerca del senso di appartenenza per dimostrare di avere un ruolo sociale.

Questo modo di intendere il lavoro scaturisce, come dimostrato da differenti ricerche, dalla consapevolezza che la soddisfazione per il raggiungimento dello scopo prefissato rende felici ed impatta sul proprio benessere psicofisico. La cultura organizzativa riveste un ruolo molto importante per il successo aziendale perché determinante nello sviluppo del senso di appartenenza dei dipendenti.

Un esempio interessante e spesso riportato è quello relativo alla policy sulle trasferte di Netflix; l’azienda non impone alcun tetto massimo di spesa per la cena durante i viaggi ma confida che i dipendenti spenderanno come se i soldi fossero i loro e non come spese. Avere un tetto di spesa implica che si cercherà di spendere l’intero budget stabilito mentre, questo modello di comportamento, auspicabile per ogni azienda moderna, tende a responsabilizzare i dipendenti aumentandone il loro senso di appartenenza.

Come si crea una cultura aziendale: i primi 3 step fondamentali

Come detto, la cultura aziendale determina il successo o l’insuccesso di una organizzazione e spesso le aziende attente a questo tema sono viste come rivoluzionarie e all’avanguardia perché hanno saputo cambiare riscrivendo i paradigmi di vita aziendale legati al loro settore di appartenenza. Nell’era moderna gli imprenditori non dovrebbero più badare solo a massimizzare i profitti ma devono avere ben presente che le loro Società sono costituite da persone con i loro desideri, aspirazioni, obiettivi, incertezze e paure: diventa fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi aziendali tenere ben in considerazione il fattore risorsa umana.

Per impostare la cultura aziendale bisogna partire dalla vision, mission e valori.

  • Vision: è il motore di ogni azienda; avere un sogno da realizzare ossia il traguardo da raggiungere attraverso il proprio business. La vision ha il potere di ispirare i dipendenti ed anche i clienti dell’azienda ed è buona regola richiamarla nei piani di comunicazione aziendale perché costituisce un potente strumento di comunicazione che cementa il gruppo in ottica del raggiungimento degli obiettivi aziendali.
  • Mission: se la vision è il motore e l’azienda rappresenta il veicolo allora, la mission è la strada che si percorre per realizzare il sogno. La mission è quindi l’obiettivo, che cambia di volta in volta a seconda delle circostanze, da perseguire per realizzare la vision.
  • Valori: continuando con la metafora automobilistica, i valori sono le regole del codice della strada che orientano i comportamenti e l’approccio. Da un punto di vista personale sono le fondamenta del nostro essere e definiscono la nostra personalità. Esempi comuni di valori sono: la trasparenza, la correttezza, il rispetto, l’onestà, l’integrità, l’affidabilità, ecc.

Definire la propria cultura aziendale

I cardini su cui basare la cultura aziendale sono vision, mission e valori, elementi che non devono mai andare in conflitto tra loro. La conoscenza degli obiettivi aziendali ed il coinvolgimento dei dipendenti sulle modalità per il raggiungimento degli stessi deve essere fatto con chiarezza, trasparenza ed in linea con i valori e le regole prestabilite e concordate.

È imprescindibile, infine, che ci sia coerenza tra quanto contenuto nella definizione di vision, mission e valori ed i comportamenti posti in essere in azienda: in tal modo si sviluppa una cultura aziendale che metta le persone in condizione di essere a proprio agio sul posto di lavoro e di vivere in modo sereno.

Quali sono i risvolti della cultura aziendale

La cultura organizzativa ha risvolti molto importanti sulla vita aziendale infatti, a titolo esemplificativo, incide:

  • sul processo di selezione (verranno selezionati i candidati più in linea con la cultura aziendale vigente);
  • sul clima aziendale (i dipendenti sono più felici perché sanno perfettamente come comportarsi in azienda);
  • sulla reputazione aziendale e l’employee branding (per dipendenti e clienti è facile recensire l’azienda sui social media).

Conclusione

Concludo l’articolo con la citazione di Arthur Bloch:

Il marketing dice di sì. La contabilità dice di no. L’ufficio legale ci deve pensare. Il personale è preoccupato. La progettazione è isterica. Gli operai vogliono meno ore. La direzione vuole trovare un responsabile.

Questa frase chiarisce in modo esemplare la situazione che viene a crearsi in assenza o di una mala intesa cultura aziendale.