Home » News Lavoro » lavoro e occupazione

Lavoro: dove si trovano i dipendenti più soddisfatti e felici d’Italia?

I lavoratori più felici e soddisfatti si trovano al Sud della Penisola. Ecco i sorprendenti risultati della ricerca condotta dall’Associazione Lavoro Felicità

Condividi questo bel contenuto


Non sempre produttività ed appagamento vanno di pari passo. Ad affermarlo è stata una recente indagine condotta dall’Associazione Ricerca Felicità, evidenziando che i lavoratori più felici e soddisfatti si trovano al Sud della nostra Penisola. Ecco i sorprendenti risultati dello studio.

Lavoro, produttività e felicità

Lavoro

Chi lo ha detto che produttività, soddisfazione e felicità vanno di pari passo? L’Associazione Ricerca Felicità, che tra le tante cose si occupa di quantificare la felicità dei lavoratori, ha recentemente portato avanti la terza ricerca sul benessere dei dipendenti in Italia. I risultati ottenuti sono stati sorprendenti, ribaltando le vecchie convinzioni imprenditoriali sul senso di soddisfazione che accresce con l’aumentare della produttività. Ebbene, non è sempre così o comunque non si tratta di un binomio del tutto scontato. Oggi i dipendenti più soddisfatti e felici di recarsi a lavoro sono quelli che vivono al Sud della Penisola, nonostante le aree maggiormente produttive sono situate al Centro-Nord. Un mito che è stato sfatato tra lo stupore degli stessi ricercatori che si sono adoperati all’analisi.

I dipendenti più felici sono al Sud

Nonostante tutte le previsioni e le convinzioni, dalla ricerca è emerso che i lavoratori più felici e soddisfatti si trovano nel Sud Italia. Infatti, il 67,7% dei dipendenti che vivono nel Meridione, hanno affermato di sentirsi felici, soddisfatti ed appassionati al proprio lavoro, tanto da non sentirlo come un peso. Ed ancora, circa 7 meridionali su 10 affermano di sentire un vero e proprio senso di appartenenza all’azienda e realtà professionale in cui lavorano. Il 58,2% sostiene di vedere tutti i meriti adeguatamente riconosciuti. Si tratta di dati molto importanti, che ribaltano letteralmente la classica visione dell’imprenditoria strettamente connessa agli stereotipi sul Meridione e la difficoltà di fare carriera in determinate aree geografiche del Paese.

I dipendenti meno felici si trovano al Nord-Est

Il tasso di felicità e senso di appagamento nei confronti del proprio lavoro si abbassa nelle regioni del Nord-Est, quelle in cui la produttività è maggiore. Qui solo il 57% sostiene di appassionarsi alla propria professione, il 55,5% dice di sentire un marcato senso di appartenenza all’azienda, ed il 41% di vedere i propri meriti adeguatamente riconosciuti. Questi risultati ci fanno ben capire come la situazione sia cambiata nel corso del tempo, tra lo stupore degli stessi ricercatori. A sottolineare tale stupore è la stessa Elga Corricelli tra i tanti fondatori dell’Associazione Ricerca Felicità. Stando ai dati ottenuti, la connessione e correlazione tra felicità e produttività non è confermata nei fatti. In realtà anche se in azienda ci sono ottimi risultati e si raggiungono rilevanti traguardi professionali, i dipendenti delle Regioni del Nord-Est non si sentono pienamente felici ed appagati.

Come è stata svolta la ricerca?

Cerchiamo ora di capire come è stata effettivamente organizzata e portata avanti l’indagine in questione. La metodologia utilizzata è quella del questionario sottoposto ad un campione. Quest’anno nella formulazione delle domande sono stati tenuti in considerazione alcuni consigli dati da chi è stato intervistato negli anni passati. I dati sono stati adeguatamente suddivisi per genere, generazione ed area geografica. Questo ha contribuito ad analizzare meglio l’incidenza di alcuni fenomeni. Gli esiti ottenuti hanno confermato il cambiamento di uno dei paradigmi più diffusi, ossia l’idea di un Sud insoddisfatto, con persone pronte ad emigrare alla ricerca di migliori condizioni di vita e di lavoro. La ricerca ha interessato 1.314 lavoratori attivi fornendo un’interessante punto di partenza per le future indagini che saranno condotte ogni anno, proprio per fotografare la situazione lavoro e felicità nel nostro Paese.

Per le future ricerche l’Associazione Ricerca Felicità non esclude la possibilità di coinvolgere istituzioni, scuole, enti educativi, associazioni profit e no profit. Lo scopo è proprio quello di fornire una fotografia sempre più dettagliata e veritiera della condizione lavoro, soddisfazione, appagamento e felicità dei dipendenti.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro

Condividi questo bel contenuto