Home » News Lavoro » lavoro e occupazione

Lavoro e gender gap: le donne hanno le stesse opportunità degli uomini?

Le donne si laureano prima e con migliori risultati ma hanno più difficoltà degli uomini ad entrare nel mondo del lavoro. La ricerca di AlmaLaurea

Condividi questo bel contenuto

Diversi studi hanno mostrato come le donne si laureano prima dei colleghi uomini ma entrano nel mondo del lavoro in ritardo. Si tratta di dati importanti perché fanno luce su una realtà particolare in cui ci sono ancora delle differenze di genere da dover prendere in considerazione. Ecco l’indagine condotta da AlmaLaurea.

Donne e lavoro

quote rosa

Il mondo del lavoro diventa ogni giorno più complesso e particolarmente delicato. Questo è dominato da tante dinamiche da dover prendere in considerazione per capire come muoversi in questa particolare ma importantissima realtà. Non è una novità che nel mondo del lavoro ci sono ancora delle differenze di genere. Il famoso gender gap che anche se si è attenuato nel corso degli anni, resta comunque presente, soprattutto in particolari settori professionali. Questo avvantaggia gli uomini con varie limitazioni per le donne. In particolare, si è visto che anche se le donne si laureano prima, impiegando oggettivamente meno tempo, hanno più difficoltà a fare il loro ingresso nel mondo professionale. Nello specifico, dopo la laurea, le donne aspettano mediamente più dei maschi per ottenere il primo contratto di lavoro. Si tratta di dati che emergono da una ricerca condotta da AlmaLaurea per fare luce su quella che è la situazione attuale.

Le donne si laureano prima degli uomini

Lo studio condotto da AlmaLaurea ha messo in evidenza un fattore molto importante, che sottolinea le differenze di genere nel mondo del lavoro. Lo studio ha preso in considerazione 76 differenti atenei italiani nel 2019 (quando la pandemia ancora non era arrivata). Ebbene, un focus su 13 differenti categorie di professionisti a 5 anni di distanza dal conseguimento del diploma di laurea, ha sottolineato come le ragazze hanno più successo dei ragazzi nella conquista della laurea. Queste non solo impiegano meno tempo, ma ottengono anche voti più alti. Si tratta di un vero e proprio successo formativo, ma i problemi arrivano quando bisogna entrare nel mondo del lavoro. L’accesso al mondo del lavoro per le donne è più lento, difficile ed anche precario rispetto a quello dei colleghi maschi. Il famoso gender gap continua ad essere presente, con delle evidenti conseguenze sulle opportunità di crescita professionale.

L’ingresso delle donne nel mondo del lavoro

Il primo indizio che ci rende consapevoli delle difficoltà incontrate dalle donne nel mondo del lavoro, deriva dal tempo che separa la laurea dalla prima occupazione professionale. Ovviamente tanto dipende dalle singole situazioni e dai settori economici. Se in alcuni casi questa differenza è minima, in altri settori questa si fa più marcata, con gli uomini che arrivano ad impiegare 6 mesi in meno per arrivare alla prima occupazione professionale dopo la laurea. Ovviamente entrare nel mondo del lavoro in ritardo comporta tutta una serie di conseguenze negative. La prima sta nella retribuzione. Mediamente i livelli di retribuzione femminile sono più bassi di quelli maschili, anche se alle spalle c’è una formazione in molti casi migliore. Alcune volte questa differenza di remunerazione è minima, come nel caso dei 44 euro netti mensili tra le infermiere e gli infermieri. In altre situazioni la differenza si fa più marcata, come ad esempio nel caso dei 268 euro tra le dottoresse ed i loro colleghi uomini. Ed ancora, la differenza di stipendio tra psicologhe e psicologi arriva a 325 euro al mese.

Lavoro e gender gap

Nonostante tutto, le donne restano una forza molto importante per il mercato del lavoro, anche se devono essere più tutelate. Il gender gap deve essere eliminato del tutto, soprattutto in termini di accesso al mondo del lavoro e retribuzione mensile. Nonostante nel corso degli anni ci siano stati interventi vari da parte della politica, il cammino è ancora lungo e tortuoso, ma non impossibile da portare a termine nel migliore dei modi. Il lavoro è un diritto di tutti, donne e uomini devono poter avere le stesse possibilità di accesso al mondo professionale.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro

Condividi questo bel contenuto