Home » News Lavoro

Lavoro: nuovi posti entro fine anno. Le figure professionali più richieste

Le figure professionali più richieste dal mercato del lavoro nel periodo di pandemia. In arrivo nuove assunzioni per fine anno.

Condividi questo bel contenuto

Il mercato del lavoro ha inevitabilmente risentito della crisi economica innescata dal coronavirus. In ogni modo, secondo le stime di Assolavoro, entro la fine dell’anno ci sono nuovi posti da occupare. Ecco le figure professionali più richieste in questo periodo.

Opportunità di lavoro e nuove assunzioni

lasciare il lavoro

Il periodo di pandemia che stiamo vivendo è particolarmente delicato per tanti settori professionali, interessati dalla crisi economica e da perdite di fatturato. Nonostante ciò, secondo le stime di Assolavoro, ci sono ancora delle figure professionali ricercate dalle aziende. I più richiesti restano i tecnici di laboratorio e gli infermieri. A seguire troviamo i professionisti dell’Itc e credito. I responsabili vendite, specialisti Itc ed export manager risultano essere le figure professionali più richieste tra quelle con qualifica alta. Tra le professioni con una qualifica media, il mercato del lavoro è alla ricerca di: operatori socio sanitari, contabili, specialisti credito, addetti call center ed helpdesk. Ed ancora, spazio ai metalmeccanici e manodopera qualificata nelle varie industrie italiane.

Opportunità anche per corrieri ed autisti. Stando alle stime di Assolavoro, negli ultimi due mesi dell’anno, le Agenzie per il Lavoro, metteranno a disposizione circa 90 mila contratti. Inoltre, l’osservatorio Excelsior-Unioncamere evidenzia come un terzo delle figure professionali sono difficili da reperire.

Le figure professionali altamente qualificate

Passiamo ora a vedere quali sono effettivamente le figure professionali richieste dal mercato del lavoro. Le Agenzie del Lavoro, attraverso uno scouting fatto durante i primi 10 giorni di novembre, hanno individuato quelle che sono le professioni più richieste. Tra le figure professionali altamente qualificate troviamo:

  • infermiere qualificato;
  • tecnico di laboratorio/specialista sanitario;
  • medico;
  • software engineer e java software engineer;
  • l’analista software,
  • sistemista/tecnico di rete;
  • il responsabile vendite;
  • specialista commerciale/analista vendite;
  • tecnico commerciale estero/export manager.

Sono queste le figure professionali altamente qualificate che necessitano al mercato del lavoro.

Altre figure professionali richieste

Oltre alle professioni sopra elencate, ci sono altre a cui guardare con particolare interesse. Tra queste ricordiamo:

  • operatore socio sanitario;
  • specialista amministrativo;
  • contabile;
  • specialisti del credito;
  • responsabile di negozio;
  • consulente di vendita;
  • badante;
  • supporto/assistenza clienti;
  • operatore call center addetti help desk.

Tra gli operai specializzati troviamo:

  • addetto stampaggio/presse / lavorazione lamiera;
  • operaio saldatore;
  • operaio tornitore;
  • addetto macchine Cnc;
  • tagliatore/cucitore;
  • addetti tintoria/tireria;
  • verniciatore settore mobili;
  • carpentiere;
  • muratore;
  • autista/corriere.

Dove si concentrano le opportunità di lavoro?

La maggior parte delle opportunità di lavoro si riscontrano per il 55% al Nord, il 25% al Sud e per il 20% al Centro. Ricordiamo che si tratta soprattutto di assunzioni in somministrazione presso le varie Agenzie per il Lavoro (con contratti a termine). In ogni modo per potersi candidare è necessario mettersi in contatto con le Agenzie per il Lavoro. Ed ancora, l’elenco delle principali Agenzie accreditate presso l’Albo del Ministero del Lavoro è a disposizione sul sito Assolavoro.

L’economia in periodo di pandemia

Nonostante la crisi economica che vari settori stanno vivendo, ci sono sempre delle particolari figure professionali richieste e ricercate dal mercato del lavoro. Anche se effettivamente non stiamo vivendo uno dei periodi migliori, l’economia cerca di andare avanti, anche grazie a varie misure di sostegno studiate e messe in campo dal Governo con vari decreti. Le misure di contenimento che hanno lo scopo di limitare i contatti sociali e di conseguenza i contagi da coronavirus, hanno inevitabilmente delle conseguenze sul piano economico e del lavoro. Il settore turistico e della ristorazione sono solo un esempio di quelle realtà professionali interessate dalle conseguenze negative della pandemia.

In vista del Natale, si sta pensando di allentare le restrizioni, per consentire a varie attività commerciali e non solo di poter ripartire, ovviamente con le dovute precauzioni. Non sappiamo quando tutto questo possa finire, intanto non ci resta che continuare a rispettare le norme.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro

Condividi questo bel contenuto