Pausa pranzo: sul lavoro è davvero importante

La pausa pranzo sul lavoro non si fa in cinque minuti. E’ una questione di salute e di migliori prestazioni lavorative. Prendersi il proprio tempo è fondamentale.

La pausa pranzo sul lavoro in molti casi è ormai considerata come una sorta di rito di passaggio, ovvero un qualcosa che bisogna fare, in alcuni casi quasi un fastidio perché fa perdere tempo. Però, è il contrario. Con il modificarsi delle abitudini lavorative, orari e strumenti più smart in primis, anche la pausa pranzo è diventata, per così dire, più eterea. Spesso si mangia in 10 minuti o anche meno, dove ci si trova (in ufficio, in macchina, alle macchinette), per poi ritornare subito in ufficio o comunque a fare quel che si stava facendo, utilizzando la pausa pranzo per “cacciare giù” qualcosa alla buona e magari fare una telefonata a casa.


pausa pranzo

Pausa pranzo: non è solo una questione di tempo

Questa abitudine è però errata, perché se è vero che si risparmia tempo mangiando in 10 minuti al posto di metterci un’ora e mezza, è altrettanto vero che, come minimo, la produttività ne risentirà fortemente nel medio periodo. Il riposo, anche quello intra-giornaliero, è fondamentale per rendere al meglio. Si parla di riposo sia fisico che mentale. Oltre al tempo, vi è un’altra questione “pesante” legata alla pausa pranzo sul lavoro. Non serve infatti a molto mangiare in un’ora e mezza e tra una pasta e una bistecca smanettare col cellulare o il tablet destreggiandosi tra mail, grafici e via dicendo. Una pausa è una pausa; o si lavora o no. E in quel momento dovrebbe essere “no”, appunto. Il distrarsi sul lavoro è sbagliato così come lo è distrarsi dal riposo lavorando. E’ vero che la tecnologia oggi permette di restare sempre connessi, ma non per questo è obbligatorio esserlo. E’ sufficiente girare la testa dall’altra parte e guardare la “michetta” o la tazza di caffè al posto dell’onnipresente smartphone.

E’ tutta salute

Una terza questione è quella che riguarda la salute: mangiare male, di corsa, magari sfruttando degli avanzi non fa certo parte di uno stile di vita sano. Ciò che mangiamo corrisponde molto semplicemente alla quantità di proteine, vitamine, zuccheri, carboidrati, grassi e via dicendo che immettiamo nel nostro corpo. Se queste quantità sono totalmente sballate a causa del fatto che “sì vabeh, cosa vuoi che sia, poi stasera a casa mi rifaccio”, anche il nostro livello di salute ne può risentire. Ed ovviamente se si sta peggio, si lavora peggio.

E’ pur vero che se la pausa pranzo al volo capita una volta ogni tanto, allarmismi di qualsiasi tipo non ce ne sono e non ce ne possono essere. E’ un qualcosa che infatti può tranquillamente capitare anche fuori dal luogo di lavoro. Ma se è un’abitudine allora la storia cambia. Soprattutto se si fanno lavori stressanti, che richiedono una buona dose di attenzione e di concentrazione, essere in carenza di sostanze nutritive perché si decide di lavorare comunque al posto di consumare un pasto come Dio comanda non è una buona soluzione. Si verifica infatti un paradosso per il quale si lavora di più, ma peggio. Di conseguenza sarà probabilmente necessario rivedere qualcosa nell’immediato futuro, utilizzando, in un altro orario, il tempo che si pensava di aver risparmiato ingurgitandosi uno snack in cinque minuti qualche ora prima.

Prendersi un’ora o anche un’ora e mezza per mangiare, riposarsi, coltivare un minimo i propri interessi, sentire la famiglia e magari fare un’amichevole chiacchierata con i colleghi, non toglie certo tempo al lavoro e soprattutto non abbassa le prestazioni lavorative. Senza contare che molto spesso è dai momenti informali che nascono le idee migliori, appunto perché si è più rilassati e si pensa in maniera migliore. Va poi detto che il mangiare insieme ai colleghi, quanto questo è possibile, aiuta l’affiatamento tra questi, e non è certo un male, vista la possibilità che nascano collaborazioni proficue. L’ambiente informale della pausa pranzo, può inoltre essere una possibilità per appianare dissidi che in ufficio, dato il clima più stressante e pressante, potrebbe non essere così facile risolvere.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

CATEGORIES
Share This