Università, Coronavirus e Fase 2: lezioni online fino a gennaio 2021

Lezioni online nelle università italiane fino a gennaio 2021. Ecco come si articola la Fase 2 e come sarà organizzata la Fase 3 nelle università

Le università italiane continueranno a prediligere le lezioni online anche nei prossimi mesi, per evitare spostamenti ed assembramenti nelle aule. Il ritorno alla normalità avverrà in tempi abbastanza lunghi, sempre in maniera graduale e nel pieno rispetto di tutte le norme sulla sicurezza. Ecco come si articola la Fase 2 e come sarà la fase 3 nelle università.


Università, Coronavirus e fase 2

università fase 2 e 3

Il Coronavirus ha allentato la presa, ma continua ad essere presente tra di noi. Siamo ormai entrati nel cuore della Fase 2 ma dobbiamo continuare ad essere prudenti e responsabili. La ripartenza di un Paese profondamente interessato dalla pandemia, avverrà lentamente e gradualmente. Lo stesso discorso vale per la scuola e le università, da mesi chiuse a causa della pericolosità del virus. Se le scuole riapriranno i battenti solo a settembre, terminando l’anno scolastico online, le università non sono da meno. Queste nella Fase 2 continuano a prediligere le lezioni online, in maniera tale da evitare il rischio di contatti e contagi. Consentite solamente le attività individuali presso uffici o laboratori, sempre nel pieno rispetto delle nuove norme sulla sicurezza, indossando tutti i dispositivi previsti dalla normativa. Dal 4 maggio, i portoni delle università italiane sono aperti, ma consentono l’ingresso solo nei laboratori, biblioteche ed uffici. Nella Fase 2, che durerà fino ad agosto, continueranno le lezioni a distanza, in tutta sicurezza per i professori e per gli alunni. Intanto, già si pensa alla Fase 3.

La fase 3 nelle università italiane

La Fase 3 nelle università italiane incomincerà a settembre fino a gennaio dell’anno prossimo. Si prevede un programma che in ogni caso continuerà a privilegiare la didattica a distanza, per tutto il periodo. Tuttavia, si incomincerà anche a consentire la presenza in aula agli studenti, con un programma misto, fatto di lezioni in presenza che sono accessibili anche sul web. Tutto nell’assoluto rispetto delle norme sulla sicurezza. Importantissimo il distanziamento sociale di almeno un metro, così come indossare le mascherine, che ci accompagneranno ancora per un bel po di tempo. Questo programma, necessita di un notevole potenziamento e perfezionamento della didattica a distanza, rendendola accessibile e tutti, senza problemi di natura tecnica ed organizzativa. In riferimento ai servizi di carattere amministrativo, incomincerà la dematerializzazione della burocrazia.

Stage e tirocini

Come saranno gestiti gli stage ed i tirocini che prevedono la presenza fisica degli alunni? I laboratori che prevedono una massiccia presenza di alunni, saranno sicuramente posticipati a tempi migliori, mentre saranno garantiti quelli con un minor numero di studenti in presenza, sempre con le dovute precauzioni e protezioni. Le sedute di laurea attualmente si stanno svolgendo online, utilizzando le utili tecnologie informatiche e di comunicazione, così come per gli esami. Così, fino a settembre tutto avverrà tramite skype, dopo si incominceranno a studiarsi nuove metodologie in presenza. L’accesso a biblioteche, uffici, spazi comuni è consentita e continuerà ad esserlo nel rispetto delle norme. In ogni caso, le università del futuro, saranno diverse da quelle a cui siamo abituati. Si punterà molto sul potenziamento della tecnologia digitale e sulla dematerializzazione della burocrazia amministrativa.

Università del futuro

Le scuole e le università del futuro, quelle ai tempi del Coronavirus saranno ben diverse dal solito. Non appena le aule potranno accogliere di nuovo gli alunni, lo faranno in maniera differente. Bisognerà organizzare gli spazi per accogliere meno persone ben distanziate tra di loro. Scordatevi le aule stracolme di alunni, tutti ammassati per seguire le lezioni. Questo scenario non sarà più possibile, perché troppo pericoloso per la nostra salute. La regola che dovremo sempre rispettare da qui in avanti è quella del distanziamento sociale, oltre a quella di dover indossare i dispositivi di sicurezza previsti. Purtroppo le nostre vite sono cambiate e continueranno a farlo nel corso dei mesi, almeno fino a quando non avremo un vaccino per sconfiggere definitivamente il virus.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro