I migliori portali MOOC: formazione a distanza di qualità

I migliori portali per la formazione MOOC: come funzionano le lezioni online e come scegliere il corso giusto.

Non solo giovani alle prime armi, ma anche professionisti affermati e desiderosi di imparare cose nuove e aggiornarsi, sono queste le persone che scelgono con sempre più frequenza i MOOC (acronimo che sta per Massively Open Online Courses). Comoda, a portata di mano – anzi di click – e flessibile: la formazione online è diventata ormai una realtà a cui le persone si approcciano con consapevolezza, e non più con diffidenza.


Cosa sono i MOOC

I MOOC sono corsi erogati online e accessibili a tutti gratuitamente. L’acronimo MOOC, come anticipato sopra, sta per Massively Open Online Courses:

  • Massively, perché non pongono limiti all’iscrizione (che siano 100 le persone interessate a seguire il corso o 2 mila poco importa insomma);
  • Open, perché sono aperti a tutti e – solitamente – non è richiesto il possesso di determinati requisiti e/o titoli per poter partecipare;
  • Online, perché appunto sono erogati tramite piattaforme digitali;
  • Courses, perché sono strutturati come dei veri e propri corsi (finalizzati all’approfondimento di un argomento o all’insegnamento di una nuova materia).
mooc

I MOOC possono essere organizzati da Enti che operano sia nel pubblico che nel privato. È possibile, dunque, che un particolare corso online venga realizzato in collaborazione con una o più Università statali, ma può capitare anche che dietro alla messa in piedi di questi corsi ci siano enti accreditati a livello internazionale.

MOOC, come funzionano le lezioni online

La durata di ogni MOOC può cambiare a seconda del corso preso in considerazione. L’organizzazione della didattica, infatti, dipende dall’Ente responsabile, che decide anche l’inizio e la fine di ogni programma. Stessa osservazione, inoltre, va fatta per l’iscrizione agli stessi: i MOOC infatti possono essere organizzati con cadenza regolare, ma non è detto che sia sempre così.

Un’altra precisazione, a tal proposito, riguarda la partecipazione: vi sono dei MOOC cui materiale didattico, video lezioni, approfondimenti, documenti e appunti vengono rilasciati subito al partecipate (al momento dell’iscrizione al corso o, comunque, in concomitanza con l’inizio delle lezioni); altri corsi, invece, prevedono la frequenza online delle lezioni, vengono quindi dilazionati e i partecipanti devono di volta in volta partecipare alle singole lezioni, anche se spesso viene data la possibilità di prenotare o fissare l’inizio e la fine di una singola lezione (in questi casi dispense, appunti e materiali di supporto vario vengono forniti prima o dopo la fine di ogni “incontro” virtuale).

In linea generale, proprio perché nascono per andare incontro alle esigenze di tutti (specie di quelli che non possono frequentare regolarmente le lezioni) i MOOC, anche quando prevedono un programma, rimangono flessibili: studi quando vuoi/puoi, a qualsiasi ora del giorno o della notte.

Per concludere, per quanto riguarda i criteri di valutazione e il rilascio di eventuali attestati di frequenza o rilascio di qualifiche, i MOOC prevedono nella maggior parte dei casi il sostenimento di specifici esami (che possono essere finali ma anche intermedi).

I migliori portali MOOC

Come anticipato sopra, i MOOC sono disponibili su diverse piattaforme online, alcune più fornite e complete di altre (oltre che meglio organizzate). Di seguito, per aiutarti nella scelta, troverai quelli che sono considerati ad oggi i migliori MOOC in circolazione, disponibili per chiunque e pronti per aiutarti ad iniziare questa nuova sfida:

Iversity

Una delle piattaforme da tenere sott’occhio è sicuramente Iversity che, creata da un’azienda di Berlino, è riuscita a diventare punto di riferimento per i corsi MOOC in Europa, di cui alcuni sono anche in italiano. In collaborazione con diverse Università (anche italiane) Iversity mette a disposizione molti indirizzi di studio, dalla Filosofia alla Fisica, ma anche Architettura, Business Studies, Scienze Politiche e Ingegneria.

Open Learning

La piattaforma Open Learning propone corsi MOOC in lingua inglese sia per l’area scientifica che umanistica. Attualmente collabora con diverse Università Italiane.

edX

edX è probabilmente una delle piattaforme MOOC più conosciute del momento. Nasce negli Stati Uniti e, con lo scopo di garantire un’Istruzione gratis a tutti, si è diffusa poi anche oltre i confini Americani. Negli anni ha collaborato anche con diverse Università in Italia. I corsi sono in lingua inglese.

Udacity

Merita di essere menzionato sicuramente anche Udacity che, tra i tanti corsi offerti, a volte mette a disposizione MOOC che – seppur in lingua inglese – dispongono di sottotitoli per raggiungere una platea più ampia di persone.

EMMA

La piattaforma European Multiple Mooc Aggregator (EMMA) utilizza un approccio innovativo di Learning Analytics, in modalità multilingua, per monitorare e aiutare lo sviluppo dei processi di apprendimento dal punto di vista pedagogico, tecnico e multiculturale. EMMA, con il supporto dell’Ue, coinvolge diverse Università europee, tra cui l’Università di Napoli Federico II di Napoli.

Eduopen

Piattaforma italianissa, Eduopen è un progetto finanziato direttamente dal MIUR che – ad oggi – coinvolge 14 Università italiane. Caratteristica interessante dei MOOC disponibili è che, una volta terminati i corsi (la maggior parte dei quali in lingua italiana), i partecipanti ottengono il rilascio di un certificato di partecipazione che riconosce crediti formativi o – comunque – un titolo equiparato ad un master/corso professionale.

Openuped

OpenupEd è uno dei maggiori fornitori di MOOC al mondo. Attualmente la piattaforma collabora con diversi Università anche italiane e, tramite un’organizzazione senza scopo di lucro, opera col fine di rendere accessibile l’istruzione ad un numero sempre maggiore di studenti. Attraverso il filtro di ricerca è possibile ricercare corsi nelle diverse lingue, tra cui quelli in italiano.

Trio

Non solo video-lezioni ma anche ebook e podcast, dietro a Trio c’è la Regione Toscana, che al progetto ha lavorato garantendo ai partecipanti diversi percorsi MOOC divisi per aree tematiche (alcuni di questi sono anche finalizzati all’ottenimento di una certificazione). I corsi sono in italiano.

Oilproject

Video-corsi, esercitazioni online e testi: sono queste le modalità di apprendimento garantite dalla piattaforma Oilproject, che si rivolge sia a studenti universitari che ragazzi e ragazze delle superiori. I MOOC messi a disposizione sono migliaia, da chimica a storia e filosofia, fino a letteratura, matematica e inglese.

Se mastichi bene l’inglese, e seguire lezioni in lingua straniera non è per te un problema (anzi rappresenta uno stimolo), oltre alle piattaforme sopra citate potresti anche prendere in considerazione dei competitor altrettanto validi come:

The Open University

The Open University offre corsi universitari MOOC di alta qualità in lingua inglese. Per avervi accesso non è necessario il possesso di alcun requisito formale, sono più di 12 mila le persone che – da diverse parti del mondo – decidono di iniziare un percorso con The Open University ogni anno.

Alison

ALISON è una community digitale (anche in italiano) dedicata all’apprendimento che coinvolge più di 2,5 milioni di persone. Piena di risorse gratuite e di alta qualità, mette a disposizione MOOC in grado di sviluppare competenze essenziali e di assicurare una certificazione spendibile anche nel mondo del lavoro.

Coursera

Coursera è una società educativa che collabora con le migliori Università e organizzazioni del mondo. I suoi MOOC, in lingua inglese, sono accessibili a tutti e sono anche gratuiti. I partecipanti avranno l’occasione di seguire video lezioni e di testare le proprie conoscenze rafforzando i concetti acquisiti durante il corso con delle esercitazioni interattive.

Come scegliere il corso giusto

Prima di iniziare un MOOC solo per il gusto di farlo, l’ideale sarebbe cercare di individuare quelli che sono gli obiettivi che intendi raggiungere dopo aver finito il corso. Vuoi cambiare lavoro? Ottenere una promozione? Aggiornarti o approfondire un argomento per pura passione?

Una volta trovata una risposta a queste domande, chiediti quali sono i tempi a tua disposizione, quanto puoi dedicarti al corso (anche a livello di difficoltà) e se hai delle conoscenze base che ti permettano di affrontare il tutto con tranquillità, e vedrai che così ti sarà facile individuare quello che più far per te.

Nell’ultimo decennio chi si occupa di formazione ha assistito ad un vero e proprio boom delle piattaforme MOOC. Tantissime, infatti, ne sono state lanciate in questi anni, persino in tempi recentissimi. Proprio perché la scelta è ampia, e trattandosi di un settore – ormai – super inflazionato, è importante allora imparare a distinguere le offerte, cercando di fare una distinzione tra corsi di formazione online validi e corsi di formazione online meno validi.

CATEGORIES
Share This

Commenti