Congedo parentale straordinario: chi ne ha diritto e come fare domanda

Congedo parentale straordinario prorogato fino al 31 luglio 2020. Ecco chi può beneficiarne e come accedere alla misura

Il decreto rilancio proroga il congedo parentale straordinario fino a luglio 2020. Si tratta di una misura messa in campo dal Governo, per sostenere le famiglie ed i genitori che lavorano e nello stesso tempo devono badare ai figli rimasti a casa a causa della chiusura delle scuole. Ecco in cosa consiste, chi sono i beneficiari e come poter presentare la domanda per accedere a tale misura.


Coronavirus e sostegni per le famiglie

chiedere aumento

La crisi sanitaria ed economica da Coronavirus ha interessato e continua ad interessare tutto il Paese. Fortunatamente, sembra che la curva dei contagi sia scesa, permettendo di passare a quella che è stata definita la Fase 2, caratterizzata dalla riapertura di diverse attività. La ripartenza del Paese è un passaggio molto delicato che deve essere affrontato con molta prudenza, perché il rischio è quello di tornare ad incrementare il numero dei contagi, con la possibilità di ritornare a dover chiudere di nuovo tutto. Il Governo, in questo periodo di emergenza, attraverso i vari decreti, ha messo in campo molte misure a sostegno delle imprese, dei lavoratori, delle famiglie ed in generale di tutte le realtà che hanno risentito dell’emergenza Tra queste, ricordiamo i sostegni economici, il bonus baby sitter, il bonus professionisti e partite Iva, il reddito di emergenza, il congedo parentale straordinario e tanto altro ancora.

Congedo parentale straordinario a sostegno dei genitori

Una delle misure pensate per i genitori che lavorano, ma nello stesso tempo si trovano a dover accudire i figli a casa (le scuole resteranno chiuse fini a settembre), è il congedo parentale straordinario. Si tratta di una misura introdotta con il decreto Cura Italia per andare a sostenere i nuclei familiari con figli, in questo periodo di emergenza. Il decreto rilancio, prevede la proroga del congedo parentale straordinario fino al 31 luglio 2020. Questo significa, che i genitori avranno la possibilità di richiedere questa misura fino alla data sopra indicata. Ricordiamo che in alternativa al congedo parentale straordinario, c’è il bonus baby sitter 600 euro, che sostiene le spese per assumere una baby sitter. Il congedo straordinario non è altro che un estensione del congedo parentale ordinario, destinato ai dipendenti pubblici, privati ed autonomi.

Questo può essere richiesto da uno o entrambi i genitori in periodi alternati, con figli minori di 12 anni, mentre per i figli disabili non ci sono limiti di età. L’indennità spettante è pari al 50% della retribuzione. Ed ancora, la misura è estesa, ma senza alcuna indennità, anche per i genitori con figli dai 12 ai 16 anni.

Chi può accedere al congedo parentale straordinario

La misura del congedo parentale straordinario o anche congedo Covid-19, spetta ai lavoratori dipendenti pubblici, privati ma anche autonomi. Nello specifico, da regolamento possono beneficiarne:

  • i dipendenti nel settore privato e pubblico;
  • lavoratori iscritti alla Gestione separata;
  • i lavoratori autonomi iscritti all’Inps a cui non è riconosciuta la tutela del congedo parentale;
  • le lavoratrici autonome iscritte all’Inps che hanno raggiunto il limite previsto dalla normativa relativa il congedo parentale.

Questi soggetti possono accedere alla misura, pensata per essere applicata in questo particolare periodo di emergenza sanitaria ed economica da Coronavirus. Tuttavia, per beneficiarne, bisogna presentare apposita domanda. Vediamo come.

Come richiede il congedo parentale straordinario

Per accedere alla misura in questione, gli interessati devono presentare apposita domanda e documentazione. In particolare, i destinatari del congedo parentale possono inviare la domanda all’Inps in modalità telematica, accedendo al sito dell’Istituto. Infatti, dal 1° aprile l’Inps ha messo a disposizione una nuova domanda di congedo straordinario da inviare online. Nello specifico, gli interessati dovranno accedere al portale Inps, tramite il Pin rilasciato dall’Istituto stesso, oppure tramite SPID, CIE, CNS e fare richiesta del congedo parentale straordinario. Ed ancora, i genitori lavoratori che hanno già presentato la domanda di congedo parentale ordinario, saranno automaticamente considerati destinatari del congedo parentale straordinario per Covid-19.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
TAGS
Share This

Commenti

Wordpress (1)
  • Katiuscia 3 mesi

    Da quando è uscita la notizia di proroga del congedo, ho tentato di fare richiesta per via telematica ma il sito INPS dichiara che era possibile farla fino al 3 Maggio.
    Nulla è cambiato da allora.