Iniziare un lavoro nuovo: come tenere a bada l’ansia

Partire col piede giusto è di fondamentale importanza. Per scongiurare le "false partenze", basta prendere qualche precauzione

Ogni inizio porta con sé un carico di eccitazione ed ansia: un mix esplosivo, che è bene gestire con cura. Soprattutto al lavoro dove partire col piede giusto risulta quanto mai importante. Evitando di consegnarvi i soliti consigli sul primo giorno di lavoro – che si debba arrivare puntuali, mostrarsi attenti alle istruzioni che si ricevono e vestirsi in maniera consona ci sembrano indicazioni a dir poco lapalissiane – cerchiamo di focalizzare l’attenzione sulle considerazioni e i comportamenti che potrebbero aiutarvi a muovere i passi giusti.


Come controllare l’ansia quando si inizia un nuovo lavoro

ansia da nuovo lavoro

Per tenere a bada l’ansia e il nervosismo che inevitabilmente vi accompagneranno bisogna ricordarsi che, prima di ogni cosa, occorre predisporre il giusto atteggiamento mentale e fare pieno di entusiasmo e fiducia nei propri mezzi.

Tutti sono stati dei novellini

Qual è la prima cosa a cui dobbiamo pensare quando iniziamo un lavoro nuovo? Che tutti, almeno una volta, sono stati dei “novellini”. Arrivare in un posto nuovo significa inserirsi in un gruppo già costituito e prendere parte ad un progetto aziendale che si è già messo in moto. Colleghi e superiori ci appariranno quanto mai uniti e capaci. E alcuni di loro ci sembreranno addirittura infallibili. Niente di più distante dalla realtà: ogni singola risorsa ha dovuto faticare, come noi, per trovare il suo posto in azienda e ha sperimentato sulla propria pelle l’ansia e il nervosismo del “debutto”. Nessuno escluso.

Guardarsi intorno e fare domande

Iniziare un lavoro nuovo significa entrare a far parte di un meccanismo ben congegnato. Per comprenderne il funzionamento, occorre innanzitutto osservare. Guardarsi intorno è fondamentale: ogni singolo gesto o parola può farci capire quali sono gli atteggiamenti più opportuni da tenere in ufficio. Senza per questo rinunciare alla nostra personalità. Non bisogna conformarsi e appiattirsi completamente, ma aderire ad un codice comportamentale che potrà rendere più agevole il nostro inserimento all’interno del gruppo. Senza sottovalutare mai l’importanza di fare domande. Nessun nuovo arrivato può avere piena consapevolezza di quello che lo aspetta al lavoro; fare domande (per quanto sciocche esse possano sembrare) è l’unico mezzo di cui disponiamo per sciogliere dubbi e perplessità che potrebbero crearci problemi.

Partire col piede giusto

Dato per acquisito che dovremo affrontare questa nuova sfida professionale col giusto atteggiamento mentale (lasciandoci guidare dall’entusiasmo che accompagna ogni esordio e dalla frenesia di fare bella figura), dovremo impegnarci, sin da subito, per scongiurare il pericolo di una “falsa partenza”. Come si fa? Cercando di capire, nel minor tempo possibile, cosa dobbiamo fare. Avere le idee chiare in testa è di focale importanza: pianificare una strategia d’azione, definire i margini della nostra attività e individuare gli obiettivi da raggiungere è quello che dobbiamo fare il prima possibile. Magari con l’ausilio dei colleghi con cui dovremo collaborare. Tenendo bene a mente che la prima impressione è, quasi sempre, quella che conta. E che mostrarci preparati, dediti, scrupolosi e collaborativi sin dall’inizio equivarrà a spianarci la strada in futuro. Perché chi ben inizia è a metà dell’opera.

L’arrivo in una nuova realtà lavorativa è, insomma, di per sé un evento traumatico, che segna un cambiamento forte. Prevedere ogni cosa è praticamente impossibile, ma “attrezzarsi” mentalmente per affrontare al meglio la sfida nella quale si è scelto di lanciarsi è il minimo che si possa fare. Il resto verrà col tempo e con l’esperienza che matureremo sul campo. Non solo: sempre più spesso, sono le stesse aziende a venire incontro ai bisogni dei nuovi arrivati, predisponendo veri e propri piani di accoglienza studiati per rendere il loro inserimento più fluido e gradevole possibile.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

CATEGORIES
Share This

Commenti