Home » News Lavoro » lavoro e occupazione

Concorso Inps 1.858 Consulenti protezione sociale: come partecipare

Concorso Inps per l’assunzione di 1.858 Consulenti protezione sociale con contratti di lavoro a tempo pieno ed indeterminato. I requisiti e come partecipare alla selezione

Condividi questo bel contenuto


Arriva un nuovo concorso Inps per il reclutamento di 1.858 Consulenti protezione sociale con contratti di lavoro a tempo indeterminato. Per inviare la domanda c’è tempo fino al 2 novembre 2021. Possono accedere al concorso pubblico i laureati e le sedi di lavoro sono localizzate su tutto il territorio nazionale. Ecco i requisiti richiesti e come partecipare alla selezione.

Concorso Inps per 1.858 Consulenti protezione sociale

Concorso INPS

L’Inps, Istituto Nazionale Previdenza Sociale ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di 1.858 Consulenti protezione sociale, area C, posizione economica C1. Le sedi di lavoro sono dislocate su tutto il territorio nazionale. La selezione è aperta ai laureati in varie discipline con la stipula di contratti di lavoro a tempo indeterminato. La domanda di partecipazione deve essere inviata con modalità telematica entro e non oltre la data di scadenza fissata al 2 novembre 2021. La procedura selettiva consisterà nella valutazione dei titoli posseduti, in due prove scritte ed una orale. Se le domande pervenute saranno superiori a 25 mila, ci sarà una prova preselettiva con quesiti a risposta multipla di logica, lingua inglese, cultura generale e competenze informatiche.

I requisiti richiesti

Per prendere parte al concorso Inps bisogna soddisfare i seguenti requisiti di accesso:

  • avere la cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’UE o comunque di appartenenza ad una delle tipologie previste dall’art. 38 del d.lgs. 30 marzo 2001, n.165 e s.m.i;
  • non essere stato destituito, licenziato o dispensato da un impiego presso la pubblica amministrazione e allo stesso tempo non essere stato dichiarato decaduto da qualsiasi altro impiego pubblico, non essere stato interdetto da pubblici uffici secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia;
  • non aver riportato condanne penali che vanno ad impedire la costituzione o prosecuzione del rapporto di lavoro nella pubblica amministrazione;
  • pieno godimento dei diritti politici e civili;
  • avere una posizione regolare per quanto riguarda gli obblighi militari previsti dalla legge;
  • idoneità fisica all’impiego.

Questi sono alcuni tra i principali requisiti richiesti.

Concorso e titoli di studio

Tra i vari requisiti che consentono l’accesso al concorso pubblico Inps, bisogna possedere una delle seguenti lauree:

  • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S);
  • finanza (LM-16 o 19/S);
  • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S);
  • relazioni internazionali (LM52 o 60/S);
  • scienze della politica (LM-62 o 70/S);
  • scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S);
  • scienze economicoaziendali (LM-77 o 84/S);
  • scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S);
  • scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S);
  • metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi 48/S);
  • scienze statistiche (LM-82);
  • statistica demografica e sociale (90/S);
  • statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S);
  • scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83);
  • statistica per la ricerca sperimentale (92/S);
  • servizio sociale e politiche sociali (LM-87);
  • sociologia e ricerca sociale (LM-88);
  • programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S);
  • sociologia (89/S);
  • metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S);
  • giurisprudenza (LMG-01 o 22/S);
  • studi europei (LM-90 o 99/S);
  • teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S).

Sono ammessi alla selezione anche i diplomi di laurea (DL) vecchio ordinamento che corrispondono ad una delle lauree magistrali sopra elencate. I titoli di studio conseguiti all’estero devono essere riconosciuti equipollenti a quelli indicati sopra.

Concorso e contratto di lavoro

I vincitori del concorso Inps otterranno un contratto di lavoro a tempo pieno ed indeterminato in veste di Consulente protezione sociale area C, posizione economica C1. Dalla sottoscrizione del contratto inizierà il periodo di prova della durata di 4 mesi, secondo quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. In questo periodo di prova, i nuovi assunti saranno seguiti da tutor che li aiuteranno nell’inserimento professionale. Ed ancora, i nuovi assunti, hanno l’obbligo di rimanere per un periodo non inferiore ai 5 anni nella sede di prima destinazione. Passato tale periodo sarà possibile chiedere trasferimenti vari.

Come inviare la domanda di partecipazione al concorso Inps

La domanda per prendere parte al concorso Inps deve essere inoltrata entro il 2 novembre 2021, data di scadenza del bando stesso. Il tutto va effettuato online, accedendo alla piattaforma Inps tramite PIN, SPID, CNS o CIE. Attenzione perché nel modulo di domanda è espressamente richiesto il possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) su cui ricevere ogni tipo di comunicazione. Per avere ulteriori informazioni vi invitiamo a leggere il bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro

Condividi questo bel contenuto