Lavorare in Spagna: guida per trasferirsi, trovare lavoro e cercare casa

Ecco tutto ciò che dovrai sapere prima di trasferirti in Spagna: quali sono i documenti necessari, qual è il costo della vita, come trovare lavoro, come cercare casa e tantissimo altro ancora.

Hai deciso di trasferirti nella bellissima Spagna? Allora continua la tua lettura e scopri tutte le dritte necessarie e le info utili che ti permetteranno di trovare un lavoro ed una casa in Spagna. Guarda i video degli italiani che si sono già trasferiti e prendi nota di quelli che sono i documenti necessari per iniziare la tua nuova vita in Spagna!


Perché trasferirsi in Spagna?

Economica, accogliente e, per diversi aspetti, particolarmente simile all’Italia, la Spagna attrae non solo tantissimi turisti provenienti da tutto il mondo, ma anche numerosi expat italiani desiderosi di cambiare vita o trovare nuove opportunità lavorative. Apprezzata dai più giovani, la Spagna è un Paese che piace molto anche alle famiglie e ai pensionati, che ogni anno decidono di trasferirsi nella penisola iberica. Non per niente la Spagna è al 9º posto tra i Paesi con il maggior numero di emigrati italiani nel mondo.

Lavorare in Spagna

Ciò dipende probabilmente non solo dal suo clima mite, ma anche dagli incentivi fiscali e dall’IVA inferiore rispetto a quella italiana. Ecco perché risultano particolarmente numerosi anche gli imprenditori che decidono di aprire la propria attività in Spagna nei campi più disparati, dalla ristorazione ai servizi. Inoltre, sono tantissimi anche gli studenti che scelgono di continuare il loro percorso di studio proprio in Spagna.

Se anche tu stai progettando di andare a vivere in Spagna, per un breve periodo o in pianta stabile, allora continua a leggere e scopri tutto ciò che bisogna sapere prima di trasferirsi in Spagna: i pro e i contro, i documenti necessari, il costo della vita, come cercare un lavoro in Spagna e come trovare casa. Inoltre, attraverso i video e i link indicati di seguito, avrai modo di ascoltare le esperienze degli italiani che vivono già in Spagna.

Trasferirsi in Spagna: i Pro e i Contro

Prima di prendere una decisione definitiva sarà opportuno valutare bene quelli che sono i pro e i contro che caratterizzano un eventuale trasferimento in Spagna.

Pro della vita e lavoro in Spagna

  • Costo e qualità della vita: la qualità della vita in Spagna risulta essere particolarmente simile a quella italiana. Tuttavia esistono alcune differenze, poiché cibo, trasporti, utenze, affitti e prezzo degli immobili in Spagna sono caratterizzati da costi più abbordabili rispetto all’Italia
  • Clima: essendo circondata dal Mediterraneo, la Spagna vanta un clima piuttosto mite, in particolare nell’arcipelago delle Canarie e nelle regioni del sud. Sebbene leggermente più freschi sulle coste atlantiche, gli inverni della penisola iberica non sono mai troppo rigidi.
  • Studio: che si tratti di un’esperienza Erasmus o di un corso di laurea, la Spagna è sicuramente il Paese ideale per gli studenti. Gli ostelli, i locali e gli alloggi ad essi dedicati sono infatti tantissimi. Inoltre, il costo della vita contenuto rappresenta sicuramente un’attrattiva per tutti gli studenti che desiderano risparmiare.
  • Possibilità lavorative: sono diverse le aziende che assumono lavoratori italiani nelle città come Barcellona, Madrid e Valencia. Ecco perché non sarà affatto difficile trovare un impiego, soprattutto nel campo della ristorazione o delle telecomunicazioni.
  • Ospitalità: anche la Spagna, come l’Italia, è un paese piuttosto ospitale. Cordialità e simpatia sono le caratteristiche tipiche dei cittadini spagnoli, particolarmente apprezzati in tutto il mondo per i loro modi affabili.
  • Qualità del cibo: noi italiani siamo decisamente pignoli per quanto riguarda il cibo. Fortunatamente in Spagna troveremo abitudini alimentari molto vicine al nostro gusto, caratterizzate da piatti semplici, gustosi e genuini.
  • Agevolazioni fiscali: soprattutto coloro che desiderano trasferirsi alle Canarie e fare impresa troveranno non solo un sistema fiscale vantaggioso, ma anche delle allettanti opportunità di investimento.
  • Bellezza paesaggistica: per certi aspetti particolarmente simile all’Italia, la Spagna vanta non solo paesaggi naturalistici di straordinaria bellezza, ma anche tantissimi monumenti che meritano di essere visti almeno una volta nella vita.
  • A misura di pensionato: la Spagna è sicuramente il luogo ideale per i pensionati. Essi, infatti, avranno modo di pagare mediamente meno di tasse rispetto a quelle che si pagano in Italia.

Contro della vita e lavoro in Spagna

  • Burocrazia: anche in Spagna la burocrazia è rappresentata da un sistema farraginoso contraddistinto, in alcuni casi, da lungaggini e attese.
  • Crisi economica: purtroppo la crisi economica non ha risparmiato neanche la bellissima Spagna. Infatti, sono diverse le conseguenze che la Spagna ha dovuto fronteggiare, benché ultimamente la situazione stia lentamente migliorando.
  • Stipendi non sempre adeguati: generalmente gli stipendi in Spagna non sono particolarmente alti. Soprattutto se non si è dei professionisti, ma ci si deve arrangiare con lavoretti part-time, non sarà sempre facile fronteggiare il costo della vita.
  • Disoccupazione: in Spagna il tasso di disoccupazione è del 13.8%. Tuttavia il governo spagnolo è impegnato nella realizzazione di decreti atti ad agevolare le assunzioni da parte di imprese e aziende.

Documenti necessari per trasferirsi in Spagna

Le procedure utili per consentire ad un italiano di trasferirsi in Spagna sono piuttosto semplici, poiché si tratta di un Paese appartenente all’Unione Europea. Il cittadino europeo che desidera trasferirsi in Spagna non avrà bisogno né di visti né di particolari permessi. Sarà infatti sufficiente possedere una carta di identità o una passaporto valido.

Tuttavia esistono dei documenti indispensabili per effettuare la registrazione della residenza in Spagna o per lavorare. Tra questi ricordiamo:

  • il NIE (Número de Identidad de Extranjero), ovvero il numero di identificazione per cittadini stranieri, indispensabile per poter trovare un impiego in Spagna.
  • il cosiddetto Empadronamiento è invece un documento rilasciato dai comuni che certifica la propria presenza e residenza nel territorio spagnolo. Tale certificato è molto importante perché, senza di esso, non è possibile richiedere il NIE, pagare le tasse ed avere accesso a molti altri servizi.
  • il Numero de Seguridad Socialè invece un documento indispensabile per usufruire del diritto all’assicurazione sanitaria nazionale. Esso è ottenibile direttamente online, oppure presso uno degli uffici della Tesoreria della Seguridad Social. Anche l’iscrizione all’AIRE, una volta che si avrà ottenuto la propria residenza in Spagna, sarà essenziale non solo per poter votare dall’estero ma anche per usufruire di altri servizi.

Il costo della vita in Spagna

La Spagna offre una qualità di vita piuttosto allettante, soprattutto al sud. Città come Valencia o Alicante sono caratterizzate da costi decisamente più abbordabile rispetto a città italiane come Bologna, Firenze e Torino. Pertanto un cittadino del nord Italia, o del centro Italia, non potrà fare a meno di notare una netta convenienza. Le città come Madrid e Barcellona, considerate tra le più care di tutta la Spagna, risultano essere comunque più economiche del 15-20% rispetto a Milano e Roma.

Prezzi di ristoranti, bar e locali

  • Pranzo in ristorante economico: 10 euro
  • Pranzo per 2 in ristorante medio: 40 euro
  • Cappuccino: 1.62 euro
  • Acqua bottiglia piccola: 1.15 euro
  • Cola/Pepsi bottiglia piccola: 1.20 euro

Prezzi alimentari

  • Latte (1 litro): 0.78 euro
  • Pane bianco (500 g): 1.01 euro
  • Uova (12): 1.71 euro
  • Formaggio locale (1 KG): 9.66 euro
  • Carne rossa (1 kg): 10.72 euro
  • Mele (1 Kg): 1.69 euro
  • Patate (1 Kg): 1.05 euro
  • Vino (1 bottiglia): 5.00 euro

Prezzi trasporti

  • Biglietto bus corsa unica: 1.50 euro
  • Abbonamento mensile: 43.48 euro
  • Benzina (1 litro): 1.31 euro
  • Taxi (1 Km): 1.10 euro

Abbigliamento e scarpe

  • Jeans tipo Levi’s: 72.00 euro
  • Vestito estivo donna: 28.32 euro
  • Sneakers Nike: 69.18 euro
  • Scarpe classiche da uomo in pelle: 86.68 euro

Prezzi appartamenti

  • Prezzo appartamento centro città (al m²): 3.064.22 euro
  • Prezzo appartamento fuori centro (al m²): 2.027.10 euro

Affitto appartamenti

  • Monolocale centro: 680.76 euro
  • Monolocale fuori centro: 526.35 euro
  • Trivano centro: 1,074.25 euro
  • Trivano fuori centro: 792.53 euro

Come trovare lavoro in Spagna

Il primo passo da compiere per trovare un lavoro in Spagna è quello di scrivere un curriculum in spagnolo, senza dimenticare di prepararne anche una copia in inglese. Quest’ultima potrà rivelarsi particolarmente utile in caso si stia cercando un lavoro stagionale presso le località turistiche più popolari, come le isole Baleari o le Canarie. Lavorare in Spagna nel settore del turismo, durante la stagione estiva, è la scelta ideale per tutti coloro che desiderano studiare e lavorare.

Una volta realizzato il proprio curriculum, per cercare un’occupazione in Spagna basterà consultare le offerte e le opportunità di impiego proposte dalle agenzie di lavoro o dai siti online dedicati.

Altra risorsa utile per trovare lavoro in Spagna è il sito SEPE, “Servicio Público de Empleo Estatal”; l’ufficio di collocamento spagnolo. Per chi possiede la partita IVA, invece, il sito della Camera di Commercio Spagnola offre annunci di lavoro e tutta una serie di informazioni pratiche per i liberi professionisti.

Le professioni più ricercate in Spagna e gli stipendi relativi

Migliori siti web per trovare lavoro in Spagna:

Migliori agenzie di lavoro in Spagna

Le migliori città dove andare a vivere in Spagna

Le maggiori possibilità di impiego si trovano soprattutto nelle città più grandi della Spagna, come Madrid e Barcellona. Tuttavia trasferirsi a Barcellona o a Madrid significherà anche dover affrontare dei costi più elevati e uno stile di vita più frenetico.

vivere a Barcellona

Coloro che desiderano trovare un lavoro stagionale nella ristorazione e nel turismo potranno decidere di trasferirsi alle Baleari o alle Canarie. Grazie alla loro convenienza fiscale, le isole Canarie saranno il luogo ideale anche per tutti coloro che vogliono fare impresa.

Oltre a Barcellona o Madrid si potranno valutare altre città capaci di offrire buone possibilità d’impiego e costo della vita minore, come:

  • Alicante
  • Bilbao
  • Estepona
  • Malaga
  • Marbella
  • Siviglia
  • Sotogrande
  • Valencia
Vivere a Madrid

Come trovare casa in Spagna

Per trovare casa in Spagna ci si potrà servire delle agenzie immobiliari, in spagnolo “inmobiliaria”. Queste saranno molto utili se si è già decisa la città in cui si desidera andare a vivere. Le agenzie immobiliari locali, attraverso i loro agenti di zona, sapranno trovare le soluzioni più idonee alle più disparate esigenze. Particolarmente utili sono anche i portali dedicati, come idealista, sito web in cui, sia privati che agenzie immobiliari e costruttori, possono affittare o mettere in vendita diverse tipologie di immobili.

Gli studenti, così come coloro che dispongono di un budget ridotto, potranno decidere di affittare una stanza in appartamento condiviso. Ciò permetterà di risparmiare una notevole somma di denaro.

Trovare casa all’estero potrebbe non essere sempre facile, in quanto spesso i proprietari preferiscono dare la precedenza a coloro già residenti in loco, poiché possono offrire maggiori garanzie. Si sconsiglia sempre di stipulare contratti, e tanto meno di inviare eventuali caparre, prima di aver accertato personalmente lo stato dell’immobile.

Ovviamente le città più grandi come Madrid e Barcellona offrono una disponibilità di alloggi più alta rispetto ai centri più piccoli. Tuttavia è proprio nelle città più piccole, come Valencia e Malaga, che i prezzi degli alloggi sono nettamente più convenienti.

Siti utili per trovare casa in Spagna

Esperienze italiani in Spagna: i consigli di chi si è già trasferito

Fortunatamente, per trovare tutte le informazioni e le dritte necessarie per andare a vivere in Spagna, esistono anche numerosi gruppi facebook, nonché diversi forum online gestiti da coloro che, essendosi già trasferiti in Spagna, desiderano mettere a disposizione di tutti le loro esperienze. Tra questi segnaliamo i seguenti gruppi facebook, forum e blog:

Inoltre, per tutti quelli che volessero conoscere le storie di coloro che hanno già deciso da tempo di trasferirsi in Spagna, consigliamo i seguenti video:

Vivere a Barcellona: un dettagliato video racconto ricco di consigli su come trasferirsi a Barcellona, sui costi della vita e sugli affitti.

Come trasferirsi in Spagna: tante informazioni su come realizzare il proprio sogno di andare a vivere in Spagna.

Hai deciso la tua meta? Se pronto a trasferirti in Spagna?

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro