Lavorare come Responsabile delle Risorse Umane: come diventarlo, cosa fa e quanto guadagna

Tutte le informazioni da sapere su come diventare Responsabile delle Risorse Umane, quali università frequentare, quali corsi o master svolgere, quanto guadagna questa figura e quali sono le competenze, le conoscenze da acquisire e le soft skill da possedere.

Conosciuto anche con il nome di Human Resources Manager o con la sigla HR Manager o semplicemente HR, questa figura è nata da pochi anni e si sta integrando in maniera ottimale nelle aziende, in quanto ha il compito di reclutare, gestire, comunicare direttamente con il capitale umano, allo scopo di migliorare le performance lavorative per ottenere i risultati preposti dall’azienda. Una delle sue mansioni principali è anche quella di risolvere i conflitti interni fra i dipendenti oppure fra lavoratori e direzione.


Sono sempre di più le persone che intraprendono questo tipo di carriera proprio per la sua dinamicità e gli interessanti sbocchi occupazionali che è in grado di offrire in ogni settore. Questa posizione è molto ambita soprattutto nelle grandi e medie aziende in quanto consente di ottenere ottimi guadagni e un’eccellente prospettiva di fare carriera sia a livello nazionale che internazionale. Se hai bisogno di maggiori informazioni, nei prossimi paragrafi troverai tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare il tuo percorso e svolgere al meglio le mansioni di Responsabile delle Risorse Umane: chi è? Che cosa fa? Quali sono le prospettive di carriera e gli stipendi?

Chi è e cosa fa un Responsabile Risorse Umane

Responsabile Risorse Umane

Il Responsabile delle Risorse Umane si occupa della selezione, della formazione, della gestione e dello sviluppo delle competenze del personale dipendente all’interno di un’azienda. Questa posizione è conosciuta anche con il nome di HR Manager o HR Director a seconda dell’organigramma aziendale e della grandezza del brand.

Se hai deciso di intraprendere questa carriera, dovrai partecipare attivamente al processo di ricerca, selezione e gestione del personale dipendente, inoltre, dovrai confrontarti direttamente con le figure ai vertici dell’azienda, manager di alto livello, CEO e direttori per definire, programmare e attuare i piani di sviluppo aziendale, per i nuovi dipendenti e i lavoratori già assunti.

Come Responsabile delle Risorse Umane, avrai anche il compito e un ruolo principale nella negoziazione di tutti gli aspetti contrattuali direttamente legati all’assunzione di nuove figure di cui l’azienda ha bisogno. Ti assicurerai, inoltre, che l’aspetto economico del candidato risponda alle sue richieste, al suo curriculum e che lo soddisfi a pieno, tenendo conto del budget prefissato dal piano aziendale.

Le mansioni e i compiti sono davvero tanti, dalla scansione e valutazione dei curriculum dei candidati in fase di ricerca di nuovi dipendenti, al colloquio, all’assunzione, fino alla formazione e alla disposizione dei lavoratori per migliorare il profitto e raggiungere gli obbiettivi aziendali.

Quali sono le sue mansioni principali?

  • Scansione e valutazione dei curriculum dei candidati.
  • Gestione del processo di recruting, svolgimento dei colloqui con i candidati e selezione del personale idoneo a ricoprire un determinato ruolo all’interno dell’azienda.
  • Gestione di tutti gli aspetti fiscali e amministrativi legati al settore delle Risorse Umane.
  • Pianificazione e gestione delle attività relative alla formazione e allo sviluppo dei dipendenti.
  • Monitoraggio, verifica e valutazione delle performances lavorative del personale.
  • Impostazione dei modelli e delle procedure per migliorare e definire l’organizzazione aziendale e i ruoli specifici del personale dipendente.
  • Promozione della cultura aziendale e della filosofia del brand per sviluppare il senso di appartenenza dei dipendenti.
  • Miglioramento dell’engagement e ottimizzazione del capitale umano per implementare la soddisfazione del personale dipendente.
  • Gestione e sviluppo di tutto in comparto delle Risorse Umane e delle sue funzioni inerenti alla strategia aziendale.
  • Ridimensionare il numero di lavoratori qualora sia necessario, quindi comunicare ai dipendenti la fine del rapporto con l’azienda o eventuali spostamenti di sede (licenziamenti, cassa integrazione, trasferimenti, ecc.).
  • Comunicare ai dipendenti eventuali promozioni o cambi d’ufficio.

Quali sono i requisiti per diventare Responsabile delle Risorse Umane?

Non esistono specifici requisiti di legge se vuoi diventare un Responsabile delle Risorse Umane, in teoria nelle aziende più piccole potrebbe anche non essere necessario aver conseguito il master, ma basterebbe una laurea o un corso specifico. In molti casi, soprattutto nel passato, avresti potuto svolgere questa mansione anche semplicemente con il diploma, dopo aver accumulato un’esperienza sufficiente per conoscere bene le condizioni ideali per reclutare e gestire persone. Oggi non è più così e se vuoi fare carriera, soprattutto nelle medie e grandi aziende, devi affrontare un percorso specifico e possedere delle competenze trasversali necessarie allo svolgimento delle numerose mansioni che ti verranno affidate.

responsabile risorse umane

Questa posizione è fondamentale perché rappresenta il cuore dell’organigramma aziendale, tiene in vita tutto l’apparato proprio perché ha a che fare con le risorse che verranno reclutate e impiegate attivamente nei processi lavorativi di produzione in senso più generico possibile, che comprende tutte le mansioni e posizioni. Per svolgere questo lavoro sono necessarie alcune soft skill, ecco un elenco dettagliato che espone anche il motivo per cui devi possederle.

  • Eccellenti capacità comunicative. Questa è la prima soft skill che devi possedere per svolgere questo lavoro al meglio. Comunicare in maniera chiara, efficace e precisa,conoscere il modo di comunicare un determinato messaggio è fondamentale per ricoprire questo ruolo. Ti troverai a contatto con potenziali candidati durante i colloqui, durante l’assunzione, nel periodo di formazione, per le comunicazioni importanti e anche quando dovrai licenziare. In poche parole è tutto nelle tue mani per quanto riguarda la comunicazione interna e la gestione del personale.
  • Spiccate doti di organizzazione e pianificazione. Il Dipartimento delle Risorse Umane richiede un responsabile che abbia eccellenti doti organizzative e di pianificazione, proprio perché deve seguire i dipendenti nel percorso lavorativo completo all’interno dell’azienda. Dovrai gestire documenti, piani di lavoro, rapporti interpersonali interni e risolvere dispute, tutto ciò che avrà come oggetto le attività dei dipendenti.
  • Multitasking. Proprio per i motivi accennati nelle prime due soft skill da possedere, se vuoi svolgere con successo il lavoro di Responsabile delle Risorse Umane devi essere onnipresente durante più situazioni, svolgere numerose attività diverse dal recruting fino alla riduzione del personale. Dovrai discutere, organizzare riunioni, pianificarle e condurle.
  • Eccellenti doti nei rapporti interpersonali. Questa è una caratteristica fondamentale per la gestione delle risorse umane in tutti i settori per ottenere il massimo risultato e la migliore esperienza collaborativa. Dovrai essere sempre garbato, diplomatico, preciso, puntuale, affidabile ed efficace nelle decisioni e nella comunicazione interpersonale.
  • Ottime capacità di negoziazione. In ogni attività ti troverai a gestire situazioni in cui dovrai ottimizzare le decisioni attraverso una comunicazione corretta volta ad ottenere il miglior risultato possibile da parte dei dipendenti.
  • Eccellenti doti di mediazione. Dovrai risolvere numerosi problemi in determinati settori o uffici fra i dipendenti per garantire un ambiente collaborativo e armonioso.
  • Flessibilità. La mole di lavoro presenterà un bel carico, dovrai sempre essere pronto a gestire lo stress dei dipendenti e anche il tuo.
  • Conoscenza delle lingue straniere. Questa costituisce una corsia preferenziale per fare carriera e ottenere la migliore posizione possibile in aziende di grandi dimensioni e che operano a livello internazionale.
  • Eccellente capacità di pensare fuori dagli schemi. Ti troverai ad affrontare tantissime situazioni diverse, ognuna delle quali richiede una soluzione specifica, creativa e nella maggior parte dei casi, fuori dagli schemi ordinari.
  • Problem Solving. Questa è la parola chiave se vuoi diventare un Responsabile delle Risorse Umane.

Corsi, scuole e formazione per diventare Responsabile delle Risorse Umane

Per diventare Responsabile delle Risorse Umane in piccole aziende come quelle a conduzione familiare, potrebbe essere richiesta soltanto una buona esperienza nel settore, ma per quanto riguarda le medie e grandi aziende e la possibilità di fare carriera, il discorso è più complesso e hai bisogno di una laurea, di un corso di specializzazione o di un Master HR.

Le lauree che consentono di svolgere questo tipo di attività sono diverse, principalmente quelle ad indirizzo umanistico, economico o giuridico. Ecco quali sono nello specifico quelle che favoriscono questo percorso ma che devono poi essere integrate da un corso o un master.

Queste lauree predispongono ad una conoscenza base delle materie che serviranno per svolgere la maggior parte delle mansioni di HR, ma devono essere integrate con un corso specifico in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane o altre certificazione relative a questo settore. Un altro fattore importante che devi considerare è aver maturato una buona esperienza in questo ruolo presso medie o grandi aziende, di solito puoi iniziare a lavorare come Responsabile delle Risorse Umane dopo aver frequentato master specifici che comprendono un periodo di tirocinio. Qualunque sia la laurea che possiedi, ecco le conoscenze, le capacità e le competenze specifiche che dovrai integrare attraverso il corso specialistico o il master per ottenere una posizione di successo e avere la possibilità di fare carriera.

  • Conoscenze e competenze nelle tecniche di valutazione dei dipendenti e dei processi specifici di performance management.
  • Capacità di pianificazione del processo di formazione e sviluppo dei dipendenti.
  • Conoscenza della gestione del sistema di retribuzione e di incentivazione.
  • Competenza della contrattualistica e delle normative di lavoro.
  • Competenze organizzative e decisionali.

Tipologie di Responsabile Risorse Umane

Se nelle aziende piccole è possibile trovare una sola figura che ricopre il ruolo di Responsabile delle Risorse Umane, nelle aziende di medie e soprattutto in quelle grandi possono coesistere differenti figure da responsabile per ogni settore specifico. Ecco un elenco indicativo.

  • Recruiter.
  • Talent Manager.
  • HR Specialist.
  • Motivatore e Supervisore.
  • Responsabili HR che si occupano dei rapporti economici dei dipendenti con l’azienda e delle buste paga.
  • Possono essere presenti anche altre differenti figure di Responsabili delle Risorse Umane, a seconda di come è costituito l’organigramma aziendale in base al settore in cui l’azienda opera, alla sua grandezza e al numero delle sedi.

Dove può lavorare un Responsabile Risorse Umane

Il Responsabile delle Risorse Umane può lavorare in aziende pubbliche, private o come autonomo. Può essere anche una figura integrata in aziende molto grandi con diverse sedi in una nazione o a livello internazionale. Se decidi di svolgere l’attività di libero professionista devi possedere la Partita Iva, soprattutto nel caso in cui hai rapporti lavorativi con diverse aziende, sia piccole che grandi.

Quanto guadagna un Responsabile Risorse Umane e quali sono le sue possibilità di carriera?

Lo stipendio medio di un Responsabile delle Risorse Umane è di circa 110.000 euro lordi all’anno, quasi 4.800 euro netti al mese. All’inizio della carriera lo stipendio è molto più basso e si aggira intorno ai 3.000 euro al mese. Diverso è il discorso nel periodo di stage, in cui percepirà un rimborso spese per circa 4 o 6 mesi.

Le possibilità di fare carriera sono ottime soprattutto nelle medie e grandi aziende, che hanno più sedi presenti sul territorio nazionale o internazionale. Al culmine della sua carriera, un Responsabile delle Risorse Umane può arrivare a guadagnare fino a 160.000 euro lordi all’anno. Il salario medio mensile può arrivare fino a 7.000 euro ma anche superarli. Un Responsabile delle Risorse Umane Junior guadagna circa 33.000 euro all’anno, con un’esperienza che va fra i 10 e i 20 anni, un HR Senior arriva a guadagnare anche fino a 120.000 euro l’anno. Con queste cifre si intende uno stipendio lordo al netto delle ritenute dove non è specificato.

Associazioni e/o gruppi per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni e per ulteriori chiarimenti, puoi iscriverti a delle pagine Facebook o contattare diverse associazioni. Ecco un elenco delle pagine e delle associazioni più visitate e con un maggior numero di utenti iscritti.

Ora conosci tutto sul Responsabile delle Risorse Umane!

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)